Piemonte - Entrate, TELELAVORO: Richiesta di confronto alla DR

Torino -

USB chiede un confronto alla Direzione Regionale in merito alle difficoltà segnalate dal personale per la presentazione dei progetti di telelavoro.

Di seguito la richiesta:

 

Al Direttore Regionale Piemonte

Oggetto: Telelavoro, richiesta di confronto.

L’Unione Sindacale di Base Le rende noto che in occasione della procedura di Telelavoro Domiciliare si sono verificate, nella fase di presentazione dei progetti, alcune criticità già in parte segnalate attraverso la comunicazione che Le abbiamo inviato il 21 novembre.

Le problematiche hanno riguardato per lo più progetti riferiti ad attività di controllo e i colleghi interessati non hanno avuto modo di presentare il proprio progetto in condivisione con il proprio responsabile.

Ciò ha disincentivato i diretti interessati alla partecipazione, non permettendo di fotografare correttamente l’entità del bisogno. Da questo ne discenderà una inadeguata attribuzione dei posti che nelle altre regioni potrebbero rimanere liberi.

Su tale aspetto è opportuno soffermarsi brevemente. Si consideri che l’incremento dei posti messi a bando per il Piemonte (passati dai 30 del bando 2017 ai 35 del bando 2019) non ha trovato corrispondenza proporzionale con l’incremento nazionale dei posti (da 400 a 700). Pertanto, anche in ottica futura, riteniamo necessario far sì che dalla procedura in atto possa emergere una rappresentazione concreta della realtà piemontese.

La situazione creatasi ha quindi obbligato colleghe e colleghi a redigere e presentare il progetto in piena solitudine, con la preoccupazione della mancata approvazione successiva.

Riteniamo che la mancata collaborazione da parte dei responsabili sia dovuto a un giudizio in astratto sul grado di telelavorabilità delle attività di controllo. A priori, si è ritenuto che nessuna di queste attività sia telelavorabile nonostante alcune delle stesse rientrino nei parametri indicati dal disciplinare.

In Piemonte sono oltre un migliaio i dipendenti che si occupano di controllo: controllo persone fisiche; piccole, medie e grandi imprese; controllo atti; campione unico, controlli formali e automatizzati. La molteplicità delle attività è ampia e riteniamo possano prestarsi a diverse valutazioni.

Tenuto conto che entro il 13 gennaio 2020 va conclusa la fase della valutazione di merito dei progetti presentati e la successiva trasmissione agli uffici Risorse Umane, chiediamo di essere ricevuti a breve al fine di superare le criticità esposte.

Certi di un positivo riscontro, si porgono cordiali saluti.

Torino, 06 Dicembre 2019

Coordinamento Regionale

Agenzie Fiscali USB

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati