Precariato PA. FORTE E CHIARO (il messaggio dei 35.000 in piazza per il diritto al lavoro). Le foto

Roma -

Migliaia di precari ieri, 6 ottobre, in piazza, come ampiamente documentato dalle gallerie fotografiche che, oltre quella a fondo pagina, potete trovare sul nostro sito

(Clicca sui link:link nazionale - link Ministero Tesoro - link Vigili del Fuoco - SCARICA IL VIDEO (realplayer.zip 4 Mb) )

Precari che chiedono l’ASSUNZIONE come riconoscimento del loro lavoro per la Pubblica Amministrazione.

Precari, come i Lavoratori a Tempo Determinato dell’Agenzia del Territorio, che da anni lavorano assieme ai lavoratori a tempo indeterminato, e che, con questi, garantiscono il funzionamento della macchina pubblica.

Migliaia di lavoratrici e lavoratori presenti. Migliaia di bandiere RdB/CUB in piazza.

Questo nonostante boicottaggi, false informazioni su percorsi di assunzione, minacce più o meno velate. Questo nonostante ci fosse un unico sindacato a chiedere una soluzione generalizzata della questione precariato nella Pubblica Amministrazione.

Il segnale è stato chiaro:

i lavoratori pubblici, siamo essi precari, siano essi lavoratori a tempo indeterminato, non ci stanno più. Vogliono investimenti e garanzie di diritti.

Invece ci propongono una finanziaria che, in pratica, brucia un rinnovo contrattuale, tutta infarcita di tagli e “ristrutturazioni” e che, per il problema del precariato, elemento centrale della campagna elettorale dell’Unione, ipotizza timidamente alcune soluzioni circoscritte e di facciata, utili più a sviluppare conflittualità tra i precari che a risolvere il problema.

grazia alla riuscita della manifestazione di ieri, continua più spedito il percorso

per cambiare “questa” Finanziaria

Il 20 ottobre 2006 (ultime due ore del turno di lavoro)

SCIOPERO NAZIONALE di Pubblico Impiego

(le RdB/CUB organizzeranno iniziative di protesta e di sensibilizzazione dell’utenza)

il 17 novembre 2006

SCIOPERO GENERALE NAZIONALE

Ieri i precari ci hanno insegnato una grande lezione. E’ ora di alzare la testa.


Scriveteci : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet


Vuoi ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni?CLICCA QUI: iscriviti alla Mailing List


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni