PROCEDURA DI MOBILITÀ VOLONTARIA NAZIONALE 2012. SCORRIMENTO GRADUATORIA

Roma -

Pubblichiamo l'informativa inviataci dall'Agenzia delle Entrate omettendo, per rispetto della privacy, gli allegati A e B che invieremo immediatamente a chi ce ne faccia richiesta scrivendo a agenziefiscali@usb.it

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Informativa alle OO.SS.

 

Con atto del 10 dicembre 2012 è stato disposto il trasferimento del personale, collocatosi utilmente nella graduatoria nazionale di mobilità volontaria per l’anno 2012, dagli uffici di organica appartenenza alle Direzioni regionali di destinazione.

A seguito di rinuncia o mancata assunzione da parte del personale interessato alla data del 2 gennaio 2013, termine ultimo per prendere servizio presso la Direzione regionale di destinazione, viene ora disposta la revoca del sopra citato atto, limitatamente al personale indicato nella tabella dell’allegato A.

A copertura dei posti che si sono resi disponibili, quindi, si stabilisce il trasferimento del personale indicato nell’allegato B.

I suddetti trasferimenti decorreranno dal 3 giugno 2013.

Entro questa data dovranno essere presentate le dichiarazioni di accettazione del trasferimento.

Dopo l’avvenuta accettazione, qualora venga richiesto - per documentati motivi - un differimento del trasferimento nella nuova sede di assegnazione, questo non potrà essere superiore a 6 mesi e al termine del periodo i dipendenti dovranno comunque assumere servizio nella sede di destinazione.

Tutti coloro che non avranno prodotto espressa accettazione verranno considerati rinunciatari.

Il personale trasferibile che si è utilmente collocato nello scorrimento della graduatoria, elencato nell’allegato B, farà pervenire l’indicazione delle sedi di destinazione in ordine di preferenza, alla Direzione regionale per la quale è risultato trasferibile, entro il 30 aprile 2013.

Ciascuna Direzione regionale individuerà le sedi di assegnazione del personale trasferibile nel proprio ambito regionale, sulla base delle preferenze espresse e dell’ordine di graduatoria, tenendo altresì conto dei posti resi disponibili dai dipendenti rinunciatari.

I dipendenti che non avranno indicato preferenze di sede o quelli che non avranno trovato collocazione nelle sedi richieste verranno assegnati agli uffici rimasti disponibili successivamente all’assegnazione delle altre unità trasferibili.

Le sedi di assegnazione dovranno essere comunicate al personale interessato dalle Direzioni regionali, per il tramite dell’ufficio ove prestano servizio, entro il 15 maggio 2013.

UFFICIO RELAZIONI SINDACALI

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni