Progressioni per tutti e svuotamento della prima area!

Inutile nascondersi dietro un dito: l'amministrazione può e deve con la norma di raccordo!

Il contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) è il contratto stipulato a livello nazionale con cui le l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, che rappresenta per legge l’Amministrazione Pubblica nella contrattazione collettiva,  e le organizzazioni rappresentative dei lavoratori determinano congiuntamente la disciplina del rapporto di lavoro

I contratti si devono rispettare, la firma delle organizzazioni sindacali deve avere valore. Chiediamo l’immediata applicazione del

 

ARTICOLO 10 CCNL DEL COMPARTO DELLE AGENZIE FISCALI

 

PER IL QUADRIENNIO NORMATIVO 2006-2009

 

Disciplina di raccordo per il passaggio del personale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato al comparto delle Agenzie Fiscali.

 

1.Al personale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato si applica, a decorrere dall’entrata in vigore del presente CCNL, la disciplina contrattuale del comparto delle Agenzie Fiscali con le seguenti precisazioni:

 

a.il personale è collocato nelle aree e nelle fasce economiche del vigente sistema di classificazione del comparto Agenzie Fiscali secondo le indicazioni contenute nella Tabella A di trasposizione allegata al presente contratto;

b.in via eccezionale ed in prima applicazione del presente contratto, al fine di favorire i processi di riorganizzazione dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, la contrattazione integrativa potrà promuovere iniziative di riqualificazione professionale intese ad agevolare i passaggi del personale in servizio all’entrata in vigore del presente contratto dalla Prima alla Seconda Area. All’onere derivante da detti passaggi si farà fronte con risorse aventi carattere di certezza, stabilità e continuità del fondo di cui all’art. 17, comma 1, lett. c) (Disciplina di raccordo di parte economica);

c.con riferimento all’istituto delle ferie le norme di miglior favore vigenti continuano ad applicarsi al solo personale in servizio alla data di entrata in vigore del presente CCNL.

 

Metteremo in campo iniziative nei posti di lavoro per sostenere i diritti dei lavoratori della prima area coinvolgendo tutti i lavoratori dei Monopoli di Stato. La partecipazione DI TUTTI anche alle ragioni DI POCHI non è solidarietà, ma è l'unico modo per costruire una rete di tutele e di diritti diffusi. Ogni diritto a cui rinunciamo, ogni collega che lasciamo combattere da solo, è un passo indietro per tutta la categoria ed è anche la negazione della nostra dignità.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni