Puglia - Entrate, accordo per l’adeguamento delle misure di prevenzione e la sicurezza dei dipendenti della DP di Lecce

Lecce -

Come previsto dall’Accordo nazionale sulla sicurezza negli uffici siglato il 28 aprile u.s., si è svolta a livello locale la contrattazione che si è conclusa l'Accordo per l’adeguamento delle misure di prevenzione e la sicurezza dei dipendenti della DP di Lecce. L’accordo locale avrà efficacia fino al 30 settembre.

L’accordo conferma la flessibilità in ingresso fino alle ore 10:30, mentre in uscita fino a 1 ora. E’ prevista la fornitura di minimo due unità giornaliere di mascherine FFP2, l’obbligo dell’utilizzo delle stesse nelle stanze in compresenza e negli spazi comuni; apertura finestre dieci minuti ogni ora; distanza tra le sedute delle postazioni di lavoro almeno di due metri; pulizia giornaliera degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni. Previste misure di sicurezza anche per lo svolgimento delle attività esterne a cui rimandiamo alla puntuale lettura dell’Accordo che sarà diffuso nei prossimi giorni.

Attenzione è stata prestata anche per i fragili diretti che svolgeranno le attività in modalità agile fino al 30 giugno. Per i Lavoratori e le Lavoratrici che convivono con persone fragili abbiamo chiesto, tenuto conto della cornice dell’Accordo nazionale, particolare attenzione come la garanzia sia al riconoscimento (per chi ne fa richiesta) del numero massimo dei giorni (n. 9 mensili) da svolgere in smart working che la possibilità di lavorare per i giorni in presenza in stanze singole. Rispetto al numero dei giorni l’Amministrazione ha confermato il massimo utilizzo, per le stanze singole provvederà a una ricognizione delle disponibilità, a sensibilizzare i capi Ufficio in tal senso e nel caso di compresenza provvederà ad integrare le postazioni con le barriere in plexiglass.

Rispetto alla fornitura delle mascherine, come USB, abbiamo chiesto che avvenga con cadenza periodica tale da coprire più settimane.  Tale richiesta è stata recepita all’interno dell’accordo.

Diversa sorte per le altre due nostre richieste:

-       tenuto conto che ci stiamo avvicinando al periodo estivo, abbiamo chiesto la previsione di una pausa ogni ora (in luogo adatto e possibilmente all’aperto) per il personale che utilizzerà la mascherina FFP2 tutto il giorno;

-      la possibilità di autorizzare la doppia auto per il personale che utilizzerà la propria vettura per le attività esterne.

Rispetto alla pausa, l’Amministrazione non ne ravvisa la necessità poiché chiunque, in qualsiasi momento, può staccare per andare ad esempio in bagno mentre per l’autorizzazione al doppio mezzo ha rimandato alla valutazione caso per caso. Quest’ultimo punto ci appare importante poiché ricordiamo che l’auto privata dei dipendenti spesso è a uso familiare e pertanto pensiamo che si debba ridurre il più possibile l’esposizione al rischio da Covid-19.

Come USB vi invitiamo alla lettura dell’accordo che vi sarà fornito nei prossimi giorni e restiamo disponibili per ogni chiarimento e/o segnalazione.

In chiusura, ricordiamo che mercoledì 4 maggio siamo nuovamente convocati per proseguire la trattativa del 28 aprile u.s. sui seguenti temi:

- accordo sulla gestione dei nuovi servizi al pubblico;

- protocollo d'intesa sull'incentivazione del personale addetto all'erogazione dei servizi nei confronti dell'utenza per l'anno 2021.

Vi terremo aggiornati, sosteneteci, un saluto

USB Agenzie Fiscali Lecce

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati