Sicilia - Entrate, ancora la strategia dei provvedimenti disciplinari

Mentre chiedono il massimo sforzo ai lavoratori colpiscono con provvedimenti gravissimi e immeritati

Da Dp e Direzione Regionale arrivano sanzioni gravissime

 

Palermo -

Da una parte, per raggiungere obiettivi e premi Dirigenziali, continuano a chiedere ai Lavoratori ritmi ed impegno mai sufficienti.

In cambio di niente. Anzi...

Dall’altra continua la strategia dei provvedimenti disciplinari ed adesso cominciano ad arrivare le sanzioni: gravissime e immeritate.

Pochi mesi fa abbiamo denunciato ai Lavoratori questa strategia pericolosissima, che non riguarda certo il singolo ma può colpire tutti con conseguenze gravissime.

Abbiamo scritto una lettera, che rialleghiamo, al Direttore Regionale ponendo quelle che consideriamo le questioni reali: in questa terra dove l’Agenzia non investe e smobilita da decenni, non assume da una vita e adesso si accinge a chiudere gli uffici.

A pagare il tutto, oltre i Cittadini, i Lavoratori, sempre meno, con carichi, condizioni e tempi sempre più ingestibili. Gli stessi a cui la Dirigenza chiede sempre di più per i propri premi ed obiettivi, salvo girarsi dall’altro lato davanti a contratto, salario e carriera negati, o fare spallucce davanti alla chiusura degli uffici. E adesso colpirli con una strategia per noi inaccettabile.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni