Sicilia – Entrate, Coerenza non fa rima con videoconferenza. USB scrive alla DP di Enna

Enna -

Lo scorso 26 novembre si è svolto l’incontro alla DP di  Enna sul Fondo Risorse Decentrate 2018.  

In coerenza con i principi governativi che stabiliscono che “Le pubbliche amministrazioni organizzano e svolgono le riunioni in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni” e con una prassi unanime in Sicilia (eccezion fatta per la DP di Catania)  USB si aspettava di ricevere il link di collegamento per poter partecipare da remoto. Niente. O dal vivo o pazienza.

Non solo questo link non è mai arrivato ma per di più nel verbale della riunione

(trasmesso solo dopo settimane) in relazione alla USB si legge “non collegata da remoto per  problemi tecnici”, come se fosse una questione legata alla connessione della sola USB (!) e non invece una vera e propria scelta organizzativa, avallata da tutti i sindacalisti presenti.

Abbiamo chiesto la rettifica del verbale ma crediamo che la cosa più macrospica sia constatare che chi rispetta lo spirito dei Decreti, mostrando coerenza comportamentale tra il dire e l’agire è tagliato fuori dalla discussione.

Alla luce della spada di Damocle sul fondo (convocazione il 26 con scadenza inserimento dati il 30) non riteniamo opportuno porre in essere eccezioni sostanziali volte a invalidare l’accordo trovato ( su cui esprimiamo comunque forti riserve)  ma riteniamo doveroso ristabilire la verità dei fatti e inquadrare correttamente i termini della questione e ribadire che in piena pandemia le riunioni vanno fatte da remoto! Ciò a tutela di chi vi partecipa, delle colleghe, dei colleghi e della salute generale. Ci sembra incredibile doverlo ribadire ma evidentemente è necessario farlo. 

Pubblichiamo per trasparenza la richiesta trasmessa a parte pubblica e sindacale: USB non è certamente un sindacato che rinuncia alla parola per una connessione ballerina.

 

Oggetto: Richiesta rettifica verbale riunione sindacale  26 novembre

Premesso che, come già espresso in diverse occasioni a parte pubblica, USB stigmatizza lo svolgimento delle riunioni sindacali in presenza, stante il disposto del Decreto Funzione Pubblica 19 ottobre 2020 ai sensi del quale “Le pubbliche amministrazioni organizzano e svolgono le riunioni in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni ( art. 3 comma 4);

facendo seguito alle richieste esposte dalla scrivente per le vie brevi lo stesso 26 novembre, quando contattata telefonicamente ribadiva  la propria disponibilità alla partecipazione e successivamente via mail il 16 dicembre, contestualmente alla data di ricezione postuma del verbale, con la presente si formalizza la richiesta di correzione del verbale in oggetto.

Nel verbale si legge infatti che USB era assente per problemi tecnici mentre la realtà è che non è stato predisposto alcun link di collegamento per la partecipazione da remoto, come facilmente evincibile non solo dal mancato invio ma anche dal fatto che le altre  Organizzazioni Sindacali e la RSU erano tutte  riunite in presenza.

Non è compito della scrivente esprimere giudizi su chi decide di partecipare a una riunione sindacale in presenza in piena pandemia ma il corollario evidente di tale situazione è che chi rispetta lo spirito dei Decreti, mostrando coerenza comportamentale tra il dire e l’agire,  è tagliato fuori dalla discussione.

Con l’auspicio che sul punto giungano le opportune precisazioni e che per il futuro  le riunioni si svolgano da remoto, si porgono cordiali saluti

Dafne Anastasi

P/ USB PI Agenzie Fiscali Sicilia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati