Sicilia - Territorio, valutazione: lettera ai Lavoratori e alla Dr

Palermo -

 

E’ ormai sotto gli occhi dei Lavoratori e di tutti l’effetto del sistema di valutazione, adottato stavolta nell’ambito delle procedure per il passaggio alla fascia economica successiva.

Partiamo dall’inizio: il passaggio di fascia è a nostro avviso diritto di tutti i colleghi, da sempre impegnati nel raggiungimento degli obiettivi dirigenziali e protagonisti degli indubbi passi avanti fatti dall’Agenzia intera, senza invece aver mai avuto alcun riconoscimento.

Ancora, il blocco dei contratti dal 2009 fino almeno al 2018 pone un serissimo problema economico generale, a fronte del quale il passaggio economico rappresenta per noi anche una parziale risposta.

Furono questi gli elementi che spinsero questa organizzazione a chiedere le progressioni per tutti, ottenendo e portando a supporto le firme di quasi 20.000 colleghi del comparto.

Adesso il sistema di valutazione, a nostro avviso unicamente finalizzato allo sgretolamento dei diritti ed alla loro sostituzione con la discrezionalità, è sotto gli occhi di tutti: come dire, il re è nudo.

Valutazioni che hanno diffuso il malcontento generale, giudicate sballate ed offensive dai colleghi, dove è diventato facilmente criterio ciò che criterio non doveva essere ma che è il fine stesso di un sistema discrezionale, dove spicca anche il giudizio molto alto, evidentemente del tutto meritato, attribuito a rappresentanti di certe organizzazioni sindacali.

Fortunatamente, in quest’occasione, i giudizi ed i punteggi attribuiti risulteranno difficilmente influenti ai fini della progressione.

Ma proprio quest’esperienza rende palese come il sistema vada osteggiato e rigettato, anche perché domani, proprio domani, lo si vorrebbe quale parametro generale per assegnare stipendi, salario, carriera ed il mantenimento stesso del posto di lavoro.

Adesso, nell’occasione, crediamo necessario fare un passo avanti e concordare a livello nazionale il completamento dei passaggi, come da impegno contenuto nell’accordo: USB lo sottoscrisse per questo, corredando però con una nota proprio contro il sistema della valutazione.

Nello specifico, chiediamo il quadro delle valutazioni emerse nella regione.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni