Stato di agitazione a Lucca nell'ultimo giorno di vita dell' Agenzia

Lucca -

Il 30 novembre all’Agenzia del Territorio di Lucca, nell’ambito della stato di agitazione e delle iniziative lanciate da USB, si è voluto manifestare il disappunto e le assoluta contrarietà circa la soppressione dell’ intera Agenzia, La pubblicazione delle graduatorie sui passaggi economici, ottenuta peraltro solo grazie all’iniziativa di forte protesta lanciata solo da USB, non ha certo sedato il malumore dei lavoratori, che hanno ben motivo di nutrire forti preoccupazioni sul loro futuro.

Oltre alla specificità dell’ufficio di Lucca, dove si sono riscontati esclusi dai passaggi economici proprio una larga fetta di tecnici, che hanno apportato con il loro lavoro notevole contributo alle attività più monitorate e richiesta dall’Agenzia, l’incertezza globale su cosa accadrà da domani ed in futuro è forte. L’Agenzia delle Entrate ha diramato un comunicato alle OO SS solo a giochi fatti, che oltre a garantire momentaneamente il proseguimento del rapporto di lavoro non dirama certo le nebbie che avvolgono tutta la struttura.

La richiesta quindi dei colleghi è di stare in allerta, di proseguire nell’iniziativa che deve portare alla progressione economica TUTTI i lavoratori e di perseguire nella tutela dei diritti e delle professionalità.

Richiesta rivolta a  USB, che sola in questi frangenti così epocali, ha perseverato nella lotta.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni