Territorio - Cambia l'orario ma non le regole

Da febbraio orario unico in tutta Italia ma non toccate la flessibilità

Roma -

Il 1 febbraio 2011 in tutta Italia l’orario di apertura degli sportelli, all’Agenzia del Territorio, sarà dalle 8:00 alle 12:30 salvo poche e motivate deroghe che possono, però, soltanto ampliare l’orario di apertura.

 

In qualche ufficio provinciale il direttore sta pensando però di cambiare anche la flessibilità di entrata dei lavoratori e modificare, quindi, gli orari di servizio dei lavoratori senza il dovuto confronto con le parti sindacali.

 

Vogliamo ricordare a quei direttori distratti, che forse non conoscono il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro o fanno finta di non conoscerlo, che la modifica dell’orario di lavoro deve essere concertata, cioè approvata congiuntamente, con le RSU e le organizzazioni sindacali provinciali, così come anche riportato nel punto 4 della procedura operativa 86 che ha determinato l’apertura uniforme su tutto il territorio nazionale.

 

Noi crediamo però sia importante aprire comunque un confronto sindacale perchè se l’orario di apertura al pubblico subisce delle variazioni, sarebbe opportuno spiegare ai lavoratori come l’Amministrazione intende organizzare e garantire l’apertura anticipata degli sportelli e la gestione della pausa pranzo nel caso in cui l’utenza, che sia entrata in ufficio alle 12:30, rimanga in attesa sino al momento in cui il lavoratore debba usufruire del suo diritto al pranzo.

Ci auguriamo quindi che i pochi giorni rimasti siano utilizzati, oltre che ad informare l’utenza, anche ad un confronto sereno e aperto con i lavoratori.

 

Scarica il comuicato in fondo alla pagina.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni