Territorio - L'Agenzia risponde a RdB su conguagli e CUD 2009

Roma -

Il 13 marzo 2010 avevamo scritto all’Agenzia del Territorio per avere chiarimenti sui conguagli fiscali inseriti nelle buste paga di febbraio 2010 e, in alcuni casi, anche in marzo 2010 perché risultavano particolarmente elevati e privi di qualsiasi riferimento che ne potesse determinare con chiarezza la provenienza. Chiedevamo, inoltre, spiegazioni in merito al CUD 2010, redditi 2009, perché vi erano differenze sostanziali rispetto alle somme percepite ed indicate nei singoli cedolini del 2009.

 

Il 24 marzo l’Amministrazione risponde chiarendo il metodo di calcolo utilizzato per la tassazione e spiegando che l’imposizione fiscale faceva riferimento alla parte tassabile dei buoni pasto percepiti nel 2007, 2008 e ultimi tre mesi del 2009 e, solo per le regioni, Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Friuli V.G., anche per quelli relativi al 2006 che erano rimasti sospesi a causa di un tardato pagamento avvenuto perché era sorta la necessità di cambiare la  ditta fornitrice dei buoni stessi.

 

Ci auguriamo, nel futuro, che i conteggi siano dichiarati in modo più chiaro e dettagliato nei cedolini di ogni lavoratore, anche perché le norme continuano a cambiare e spesso la loro interpretazione dell’Amministrazione potrebbe non essere sempre condivisibile.

 

Scarica lettera di RdB e risposta dell'Agenzia in fondo alla pagina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni