Toscana - 15 aprile 2008: riunione in Direzione Regionale Dogane. Una sintesi.

Livorno -

All’ordine del giorno della riunione tenutasi ieri erano previsti i seguenti punti:

 

1) relazioni sindacali in Toscana;

2) assunzione di personale con Contratto di Formazione Lavoro.

 

In merito al primo punto si sottolinea che le relazioni sindacali in Toscana sono state ritenute “inquinate”, da parte di alcune sigle sindacali, a causa di un intervento della Direzione Regionale volto a risolvere il problema dei visti uscire informatici nel nuovo Sistema Comunitario AES/ECS, che ha comportato, per l’Ufficio Manifesti di Livorno, un aggravio di lavoro considerevole con carichi di lavoro non più gestibili da parte del solo personale in servizio presso lo stesso ufficio.

 

Ribadendo quello che avevamo già detto, nel ns comunicato del 25 gennaio 2008, la Direzione ha confermato, per le OOSS che all’epoca non si erano presentate, che il proprio intervento è di carattere eccezionale, vale a dire si limiterà a smaltire i circa 100.000 messaggi individuati come arretrato al 31.01.2008, lasciando all’Ufficio delle Dogane di Livorno il compito di organizzarsi al fine di gestire il lavoro corrente.

 

Relativamente alla previsione di una remunerazione, per il personale adibito a svolgere una prestazione riconosciuta come straordinaria, il Direttore Regionale ha confermato, che retribuirà coloro che sono stati individuati con l’OdS emanato dalla DRD, attingendo al FPS della Direzione Regionale, ed attiverà un apposito progetto “orizzontale” (vale a dire che, tra il personale della DRD, chiunque vuole può partecipare).

 

Relativamente al secondo punto si è appreso che, nell’ambito della regione Toscana, era prevista l’assunzione in servizio, fin dal prossimo 21 aprile 2008, del seguente personale:

 

- n. 39 CFL, III° area F1

- n. 3 ingegneri

- n. 6 CFL, II° area

 

attingendo, fino ad esaurimento, dalle graduatorie ancora in essere per l’Agenzia Dogane.

 

Se, come sembra probabile, con i soli candidati delle graduatorie dell’Agenzia Dogane non fosse possibile coprire tutti i posti da assegnare, si profila l’ipotesi di attingere alle graduatorie dell’Agenzia Entrate.

 

Di fronte a questo scenario, che vedrà una certa redistribuzione di risorse umane tra gli Uffici della regione, è stata manifestata la disponibilità, da parte della Direzione, a prendere in considerazione richieste di mobilità tra Uffici, pervenute o che dovessero pervenire, da parte del personale già in servizio.

 

A tal proposito si invitano i colleghi interessati ad inoltrare quanto prima, eventuali istanze in tal senso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni