Toscana - Entrate, Fondo 2012 Dp Firenze: QUARTO ROUND

Firenze -

Ieri 12 novembre 2014 è proseguita la trattativa alla DP Entrate Firenze sul FPS-RUP 2012, ormai quarto incontro sull’argomento.

Il Direttore ha presentato la sua seconda proposta di attribuzione del salario accessorio, che sostanzialmente ricalca la precedente con delle modifiche, vedi quelle riferite all’innalzamento delle quote previste per alcune figure dall’accordo nazionale, ipotesi che ci trova fortemente contrari (presenza commissioni tributarie, gestori di rete e RSPP), scaturite dopo la discussione (sigh!) dell’incontro precedente del  29 ottobre (del quale alleghiamo il verbale)..

Infatti per capire lo stato del presente, ovvero il punto a cui siamo arrivati, si deve partire proprio dal quel terzo incontro, perché la proposta discussa ieri rappresenta il frutto avvelenato di quella riunione nella quale si è completamente disconosciuto l’esito del referendum sia da parte dell’amministrazione, sia, e cosa molto più grave, da tutte le OO.SS. presenti, escluso USB, e dalla maggioranza della RSU (almeno 6 membri su 10), tant’è che dal quel momento i due membri di USB facenti parte della RSU si sono dissociati da questa trattativa.

Tornando a ieri, la trattativa, molto serrata, iniziata la mattina e proseguita nel pomeriggio, ha portato alle seguenti modifiche della proposta iniziale del Direttore:

sono stati reinseriti nel Fondo di Sede i compensi (€. 0,50 giornalieri) per gli addetti ai servizi antincendio e di pronto soccorso, compensi per altro già presenti negli accordi dei due anni precedenti;

il fondo residuo (circa €. 11.000) per metà verrà usato per perequare le posizioni più basse (sempre proporzionato alle ore lavorate), come voluto dalla maggior parte dei lavoratori nel referendum, mentre per l’altra metà sarà a disposizione del Direttore che lo assegnerà seguendo il criterio premiale.

 

Questa bozza di proposta finale di ieri sarà sottoposta a un’ ulteriore consultazione referendaria, con la quale i lavoratori saranno chiamati ad esprimersi rispondendo si o no.

Nel caso in cui prevalga il no, cioè venga bocciata, la trattativa proseguirà al

tavolo superiore, quello della Direzione Regionale, mantenendo comunque intatti i tempi per poter chiudere l’accordo entro l’ 8 di dicembre, data che consentirebbe di poter riscuotere questo salario accessorio nel mese di gennaio 2015.

Come USB siamo stati favorevoli al reinserimento del compenso per gli addetti ai due servizi antincendio e pronto soccorso, ma restiamo fortemente contrari a qualsiasi erogazione del fondo che preveda individuazioni di premi ad personam, affermando il principio che tutti le funzioni svolte hanno la stessa dignità e che tutti i lavoratori hanno contribuito al raggiungimento degli obbiettivi dell’ufficio.

Per quanto riguarda tutta la vicenda, l’iter della trattativa fin qui svoltasi, alcune prese di posizione (leggi esito del referendum disconosciuto), invitiamo fin da ora i lavoratori a tenerla ben presente quando si tratterà, tra non molto tempo  (3, 4 e 5 marzo 2015) di votare per il rinnovo delle RSU della Direzione Provinciale.                  

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni