Toscana - Entrate, fondo 2012: primo incontro al tavolo superiore

Grosseto -

Come i colleghi già sanno, il 3 dicembre si è tenuto in Direzione Regionale il primo incontro per il tavolo superiore in merito alla trattiva FPSRUP anno 2012 della DP di Grosseto, richiesto dalla USB. Sempre la USB aveva richiesto l’attivazione della procedura del raffreddamento dei conflitti svoltasi in due incontri presso la DP di Grosseto, che hanno avuto esito negativo.

Per informare i colleghi inviamo quindi un breve resoconto sullo stato della trattiva, per la quale è già stato fissato il secondo ed ultimo incontro per il prossimo 19 dicembre.

L’amministrazione, nella persona del Direttore Provinciale, ha mantenuto una posizione molto rigida, ma quel che per noi è importante è che abbiamo potuto evidenziare all’ esterno quanto accade da anni nella DP Grosseto, e che ha un importante riflesso nel cumulo delle indennità. E’ agli atti infatti , almeno dal 2009, che  USB richiede al tavolo di contrattazione il divieto dei cumuli ed il  superamento dell’ anomalia nel  modello organizzativo che li  ha consentiti in modo abnorme nella DP di Grosseto.

Stavolta il Direttore Provinciale, al tavolo regionale, ha tirato fuori dal cilindro un altro coniglio :  i colleghi che fanno i capo team ed i verificatori, praticamente a tempo pieno, sono dei funzionari “eccezionali”,  dei veri gioielli, e senza il loro apporto alle verifiche la DP crollerebbe. E sono talmente eccezionali, e superiori in modo notevole a tutti i colleghi, che riescono anche a esercitare il ruolo di capo team quando sono assenti. Queste affermazioni a nostro parere sono specchio della situazione pessima che si è creata all’ interno dell’ Ufficio, a livello di clima interno. Sono la spiegazione del perché, molto più che nelle altre DP della regione, le criticità “settarie” fra vari gruppi di colleghi sono particolarmente esasperate. E l’aria che si respira è particolarmente pesante, con i colleghi molto spesso “l’un contro l’altro armati”.

Per concludere, la trattativa si è fermata sulla proposta unitaria delle OO SS, che pur partendo da posizioni diverse hanno espresso comunque la loro contrarietà ai cumuli (con l’eccezione della sola CISL, che prevedeva però comunque dei correttivi in casi così particolari) ma per concludere l’ accordo hanno proposto all’ amministrazione di tagliare le indennità cumulate con gli incarichi di cui al CCNI (capi team e coordinatori) del 50% e di erogare le altre (es. gestore di rete e attività esterna) una sola per ogni giornata lavorativa.

Per quanto riguarda la USB questa è una proposta di forte compromesso, a cui siamo arrivati per concordare su una piattaforma comune con le altre OO SS ed arrivare ad un accordo, che comunque finalmente limiti e ponga un argine a questa anomala situazione.

L’amministrazione ha rigettato la proposta, accogliendo il taglio del 50 % per il solo sportello di Follonica (posizione inaccettabile) e la distribuzione del residuo fondo di sede fra i colleghi che non percepiscono altre indennità, a cui si era comunque già pervenuti in sede di tavolo locale.

Nel caso che  se non si arrivi ad una soluzione concorde, comunque entro il 3 gennaio che a detta dell’ amministrazione  è il prossimo termine per l’ inserimento delle liquidazioni,  sarà l’ amministrazione stessa che si potrà assumere la responsabilità di procedere comunque alla liquidazione dei compensi.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni