Toscana - Entrate, Fondo 2013 - Trattative Dp Lucca

Lucca -

Il 4 dicembre presso la DP si è conclusa la trattativa del FPSRUP 2013, di cui alla data odierna non è ancora pervenuto alle OO SS Sindacali né il testo definitivo verbale né quello dell’accordo.

 

Vogliamo quindi informare i colleghi su alcuni aspetti che riteniamo fondamentali:

i fondi sono stati stanziati integralmente agli Uffici solo nella giornata di ieri, 12 gennaio, giornata in cui è stata anche attivata la procedura Sogei per l’inserimento dei dati. Quindi l’accordo è stato sottoscritto senza che alle parti sindacali fosse possibile prendere visione delle tabelle di liquidazione, e la fretta nella chiusura della contrattazione, a nostro parere monca in molti aspetti, non era certo imputabile alla accelerazione della riscossione da parte dei colleghi. Vista la tempistica dell’attribuzione di fondi e del rilascio della procedura Sogei, infatti, la prima data utile per riscuotere sarà lo stipendio di febbraio, e quindi i dati potevano essere immessi in procedura comunque entro la prima decade di tale mese.

 

Le forti criticità riscontrate nell’accordo sono rilevabili anche dalla scarsa condivisione da parte sindacale: la sottoscrizione è stata apposta infatti dalle sole sigle CISL, UIL e FLP, mentre manca invece quella delle RSU, nonché di USB, SALFI e CGIL.

 

Fra l’altro le sigle che si sono accollate la responsabilità di una sottoscrizione frettolosa e scarsamente condivisa sono molto poco rappresentative anche a livello locale, come riscontrabile dai voti raccolti alle recenti elezioni RSU. Infatti le sigle CISL, UIL e FLP hanno raccolto rispettivamente 14, 6 e 21 voti, per un totale di 41, su un totale di 178 votanti, ed hanno ottenuto un solo rappresentante al’ interno della RSU dell’ufficio.

 

La USB ribadisce ancora una volta la netta contrarietà alle modalità di ripartizione del Fondo front office, e fa rilevare che non è stata ben esaminata durante la contrattazione la presenza di eventuali cumuli di indennità, dei quali quindi non è possibile avere contezza.

 

Fa inoltre presente quello che ha rappresentato su molteplici tavoli di contrattazione, e cioè che non condivide che la figura dell’RSPP venga remunerata con i fondi di produttività dei lavoratori. Questa figura è prevista per legge e l’amministrazione è obbligata ad istituirla. Niente da obiettare sulla necessità di retribuirla, ma sulle modalità: figura necessaria per legge, retribuzione a carico dell’Agenzia e non dei lavoratori. Ci sembra lapalissiano.

 

 

In fondo alla pagina trovi la nota a verbale e il comunicato per la bacheca.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni