Toscana - Entrate, new su mobilità regionale ed altro

Firenze -

Per rispondere ai quesiti che ci sono giunti in questi giorni dai colleghi, vogliamo fornire una serie di informazioni a tutti.

 

Nell’ultima riunione in Direzione Regionale si è parlato di mobilità: il tavolo tecnico fra amministrazione e sindacati sta lavorando, il bando uscirà in tempo utile per consentire a tutti i colleghi di avere la possibilità di analizzare con calma le proprie possibilità e di poter presentare domanda senza assilli temporali troppo stringenti. Come di prassi, la mobilità 2011 esplica i suoi effetti a partire da gennaio 2012.

 

Per quanto riguarda la mobilità intraprovinciale, cioè all’interno della stessa provincia fra le varie articolazioni delle DP, è stato richiesto alla Direzione Regionale che le linee guida siano uguali per tutte le province, onde evitare fenomeni di forti differenze fra una Direzione Provinciale  e l’altra. Il Direttore Regionale si è detto favorevole ad inserire le linee guida all’interno dell’accordo regionale di mobilità, anche se ha affermato  che da parte dei Direttori provinciali sia stato sostenuto che, pare, al momento non ci siano istanze o problemi particolari.

 

INVITIAMO I COLLEGHI CHE DOVESSERO AVERE PROBLEMATICHE LEGATE ALLA MOBILITA’ ALL’INTERNO DELLA PROVINCIA A SEGNALARCI IL LORO CASO.

Sempre da parte del Direttore Regionale è stata auspicata una rilevazione generale delle aspettative professionali del personale, anche per quanto riguarda la formazione. A tal proposito ha dato disposizioni  in Direzione affinché sia preparata una piattaforma informatica per le rilevazioni, da fare anche una volta all’anno.

 

Per quanto riguarda gli interpelli ex art. 18, attualmente il monitoraggio delle posizioni deve essere validato dal livello centrale. La DRE si è impegnata a fornire la necessaria informazione non appena le posizioni saranno certe. Il bando dovrebbe uscire entro il 7 aprile, e  l’immissione nel ruolo dovrebbe avvenire al più tardi entro il 1° luglio.

 

Ci sono state lette le posizioni previste per ogni Direzione Provinciale, come dicevamo ancora da confermare. A solo titolo esemplificativo elenchiamo quelle previste per la Direzione Provinciale di Lucca, che ha la particolarità di essere uno dei dieci uffici in tutta Italia che verrà a breve riorganizzato senza le ulteriori divisioni interne previste per gli uffici di maggiori dimensioni. Ci è stato confermato dal Direttore Regionale che ciò avverrà entro due mesi circa, prima cioè del limite posto a livello nazionale per il mese di giugno 2011. Quindi in Toscana l’unica Direzione Provinciale con le sottodivisioni resterà la D P di Firenze.

 

Queste le figure di coordinamento ex art. 18 attualmente previste per Lucca:

n. 5 capi team accertamento, n. 2 capi team legale, n. 4 capi team accertamento delocalizzati ( di cui n. 2 a Viareggio ed uno ciascuno per Castelnuovo Garfagnana e Pietrasanta), n. 2 allo staff, n.2 per i front-office (Lucca e Viareggio),  n. 2 capi team gestione e controllo atti, n. 2 capi team dichiarazioni. N. 1 capo team rimborsi IVA, n. 1 responsabile di sportello decentrato per lo sportello di Borgo a Mozzano.

 

Per quanto riguarda gli sportelli decentrati, sono state sollevate da parte sindacale varie osservazioni su quelli all’attualità operativi nella regione. La Direzione Regionale si è riservata di verificare alcune situazioni, da analizzare nel prossimo futuro.

 

Scarica il comuicato in fondo alla pagina

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni