Toscana - News su Direzioni provinciali, nuovi tirocinanti e mobilità

Firenze -

Giovedì 28 gennaio si è svolto presso l’ ufficio di Firenze 1 un incontro per l’ attivazione della Direzione Provinciale di Firenze, presente anche la Direzione Regionale.

Sono state fornite diverse informazioni, andiamo in ordine:

DP FIRENZE : Nodo da sciogliere le giornate di apertura pomeridiana  al pubblico, diverse per i tre uffici cittadini : mentre per Firenze 3, prossimo Ufficio Territoriale di Firenze 2, le giornate possono rimanere invariate, per gli uffici di Firenze 1 e 2, che hanno stessa sede e che diventeranno un unico ufficio territoriale, resta da armonizzare una giornata. Le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto  di effettuare un monitoraggio fra il personale. Martedì ci sarà quindi un successivo incontro per esaminare i risultati e procedere all’individuazione della giornata di apertura pomeridiana al pubblico, oltre a quella del giovedì.

La distribuzione del personale sulle nuove articolazioni è quasi completo, e non si sono riscontrate difficoltà particolari. Il Direttore Regionale  ha puntualizzato che l’ assegnazione all’ Ufficio Persone Fisiche ed Enti non Commerciali  non sia da considerarsi un impiego di serie B, perché pare che fra il personale ci sia questa percezione. Abbiamo fatto presente che la stessa Amministrazione da questo segnale: in Toscana solo due uffici hanno questa divisione in aree del controllo, Firenze e Lucca. Mentre nella prima l’assegnazione del personale a quest’area è stata effettuata usando il parametro della maggiore professionalità nel settore, nell’ ufficio di Lucca, senza alcun accordo o condivisione con le RSU od OO.SS., si è provveduto ad effettuare un’arbitraria “graduatoria” per le Imprese Minori. Gli “ultimi della classe” sono stati “scartati” ed indirizzati all’Ufficio Persone Fisiche. Non è questo certo un segnale di professionalità, visto che così facendo diversi colleghi così assegnati hanno nessuna o scarsissima esperienza nelle lavorazioni a cui sono stati addetti. COME LEGGERE QUESTA INDICAZIONE ? Abbiamo fatto presente che in quella stessa mattina le RSU di Lucca ed alcune OO.SS. hanno inviato al Direttore dell ‘Ufficio ed anche alla DRE un documento sulla situazione particolare dell’ Ufficio. Ci è stato detto che lo stesso darebbe stato esaminato. ASPETTIAMO UNA RISPOSTA.

NUOVI TIROCINANTI:inizio del tirocinio il 29 marzo, presso gli Uffici Territoriali. In questi giorni saranno chiamati ad esprimere le preferenze per le sedi. L’ intenzione è quella di farli permanere, ove possibile, nelle sedi di svolgimento del tirocinio  Le assegnazioni avverranno sulla base delle carenze degli uffici, con esclusione quindi di Massa e Carrara  e di Livorno. Per quest’ ultimo l’unica possibilità è l’ UT di Portoferraio. Stavolta invece ci saranno assegnazioni per Lucca. Non inviando tirocinanti agli uffici meno carenti si creerà qualche disponibilità per la mobilità regionale, della quale si inizierà a parlare non appena le DP saranno tutte avviate ed abbastanza stabilizzate.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO E PROFILI ORARI DEI DIPENDENTI: alla richiesta della CGIL di nuovi accordi nelle DP per compattare gli orari, la risposta fornita dal Direttore Regionale è stata che saranno date istruzioni di elasticità ai Direttori Provinciali, dato che non è necessario che nella stessa DP gli Uffici Territoriali abbiano uguale orario di apertura al pubblico, Parimenti, anche i profili orari del personale potrebbero rimanere gli attuali, auspicando una rilevazione delle eventuali criticità dopo un periodo di sperimentazione di almeno 3-4 settimane.

STOP AI NUOVI INCARICHI DIRIGENZIALI: le indicazioni pervenute dal livello centrale per fermare i nuovi incarichi potrebbero far pensare all’imminenza di un concorso per dirigenti, e forse che alla pubblicazione del bando potrebbero essere dati incarichi temporanei fino alla conclusione del concorso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni