Toscana - Sull'incontro del 30 luglio scorso in Dr Entrate

Firenze -

Il 30 luglio ha avuto luogo  in Direzione Regionale un incontro fra l’Amministrazione e le Organizzazioni sindacali. Numerose le tematiche affrontate. Partiamo perciò da quelle di carattere generale.

 

MOBILITA’ REGIONALE VOLONTARIA Dopo la redazione della graduatoria provvisoria siamo stati informati circa le modalità di redazione della stessa. Ci è stato inoltre assicurato che, come previsto dall’accordo regionale, i colleghi interessati agli scambi di sede potranno essere trasferiti alla nuova destinazione scelta alla data del 4 gennaio 2010.  

STABILIZZAZIONE DISTACCHIE’ stato confermato che il personale in organico nella regione attualmente in posizione di distacco sarà interpellato, unitamente al dirigente dell’ufficio presso cui presta servizio, per conoscere l’eventuale disponibilità alla stabilizzazione dello stesso. Il termine per esprimere la scelta è quello del 10 settembre, al fine di poter eventualmente sfruttare eventuali posti lasciati liberi per ampliare i movimenti da mobilità volontaria, prima della scadenza della graduatoria definitiva  del 18 settembre.

ASSEGNAZIONE EX TIROCINANTI  Non si conosce ancora la data della loro assunzione. Al momento i disegni legislativi in discussione lasciano molti dubbi sulle tempistiche della nomina in servizio, potrebbe verificarsi un ritardo temporale, e forse un’erogazione di lavoro  “temporaneo” in attesa della stabilizzazione, come successe già qualche anno fa con Italia Lavoro.  Per le sedi di destinazione non ci sono ancora quantificazioni definitive, salvo la certezza che non ci saranno assegnazioni agli uffici di Massa, Livorno e Lucca, già eccedenti in organico. Quest’ultimo, con la mobilità regionale, potrebbe trovarsi in posizione neutrale, qualora l’esodo di personale che ha presentato richiesta di trasferimento da quella sede dovesse realizzarsi totalmente [il maggior numero di domande in uscita provengono dalla provincia di Lucca]. Sicuramente le assegnazioni dovranno riequilibrare situazioni di evidente scompenso, come quelle di Prato e Firenze, ed anche Grosseto.

ATTIVAZIONE DIREZIONI PROVINCIALI  L’ufficio di Pisa, ci comunicano, è pronto per l’attivazione della DP alla fine di settembre, come previsto. Sempre per Pisa,conferma ufficiale dello sventato pericolo della nuova sede a Monticchiello, presso inceneritore e discarica.    Questa notizia è un’enorme soddisfazione per il benessere dei lavoratori di quell’ufficio, ed anche per la nostra Organizzazione Sindacale, che da sola si è fatta carico di portare avanti con costanza e determinazione le richieste dei colleghi in ogni sede ove fosse possibile, ed il meritorio lavoro di documentazione preparato dalle RSU dell’Ufficio, che ci è stato fatto pervenire già nel 2008.  Con molta probabilità l’ufficio resterà dove si trova attualmente, acquisendo un altro piano dello stesso immobile. Le trattative con la proprietà sono ancora in corso.

SERVIZIO DI PULIZIA  Abbiamo fatto presenti episodi di carenza di forniture, come nell’ufficio di Firenze 2. La direzione ci ha comunicato di aver predisposto un piano di comunicazione dei disservizi, a disposizione di ciascun ufficio, con il quale ogni struttura deve segnalare le carenze rispetto a quanto previsto dal contratto di appalto. In ogni ufficio due colleghi sono stati formati ed informati circa l’utilizzo dell’applicazione per l’invio dei dati alla DRE.

PISTOIA  Le problematiche sul rilascio dell’immobile attuale non sono ancora del tutto risolte, mentre la nuova sede in zona S. Agostino 1 è pronta. Ci è stato detto che i collegamenti pubblici sono presenti e fruibili, sia per i colleghi che per l’utenza , mentre le caratteristiche della struttura non solo sono idonee alle normative in vigore  ma all’avanguardia per molte caratteristiche, fino all’impianto di climatizzazione INDIVIDUALE per ogni singolo lavoratore.

LIVORNO Pure per Livorno sventato il pericolo della nuova sede ai piedi dell’inceneritore, anche questa una questione di  cui ci eravamo fatti carico per  la sua rappresentazione nelle sedi opportune. I gestori dell’immobile dell’attuale sede sono stati fortemente sollecitati ad effettuare le opere di manutenzione a loro spettanti, per cui a breve dovranno iniziare i lavori per  risolvere le numerose problematiche ad oggi evidenziate.

LUCCA All’incontro erano presenti, oltre ai rappresentati regionali, anche i provinciali e le RSU dell’ufficio di Lucca, convocati per esaminare l’annosa problematica dei collegamenti con l’ufficio. E’ stata confermata la disponibilità del servizio di navetta per i mesi di agosto e settembre, in ottemperanza agli impegni che la Direzione Regionale aveva assunto nel 2008, con l’accordo relativo alla nuova sede dell’ufficio.  Con il mese di settembre il servizio si concluderà. Le amministrazioni locali a parole hanno assicurato che interverranno in questo periodo affinché la questione sia definitivamente risolta. Vogliamo ricordare che unitariamente le

Organizzazioni Sindacali territoriali hanno lavorato moltissimo per sensibilizzare e pungolare gli enti preposti affinché predisponessero quello che è loro dovere, e cioè un collegamento che permetta sia ai lavoratori che all’utenza il raggiungimento della sede dell’ufficio, posta in zona industriale.  L’impegno dei rappresentanti dei lavoratori  è che le iniziative  non cesseranno , finchè quello che è dovuto sia approntato.

Si è inoltre parlato lungamente delle varie problematiche che affliggono la nuova sede, fra le quali l’impianto di climatizzazione non idoneo al lavoro di ufficio [ impostato a zone, accorpanti stanze esposte a nord ed a sud nello stesso impianto ] le pareti vetrate ed i lucernari non schermati, passando per una non idonea distribuzione degli spazi interni . Ancora per la climatizzazione è stato evidenziato nuovamente che l’impianto è rumoroso e “spara” con forza l’aria, a volte con le bocchette situate proprio sopra la testa dei colleghi. Si è fatto presente che nella stagione estiva si riscontrano situazioni di freddo con scostamenti della temperatura, fra esterna ed interna, ben superiori ai parametri previsti, mentre diversi colleghi accusano disturbi connessi a questa situazione . Altri soffrono in maniera evidente per l’esposizione anche diretta ai raggi solari sulla postazione di lavoro.  E non sono tutti quelli evidenziati.

L’Amministrazione ci ha risposto elencando le iniziative già intraprese per attenuare al massimo possibile le situazioni di disagio . Anche per la predisposizione del collegamento pubblico l’Amministrazione si è fortemente impegnata con tutti gli interlocutori  istituzionali interessati, continuando a rappresentare con forza  le richieste.   Per quanto riguarda l’assegnazione di nuovi locali nel palazzo contiguo, attuale sede di Equitalia, le trattative necessarie sono portate avanti a ritmo serrato, per consentire il superamento dei problemi  ai colleghi che maggiormente soffrono nella situazione attuale.     

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni