Toscana - Territorio, pochi soldi e mal distribuiti

Firenze -

Nell'incontro presso la Direzione Regionale, durato un paio d'ore, sono state fornite alle organizzazioni sindacali una serie di informazioni sulla produttività degli uffici, la sicurezza, la necessità di assumere disabili presso gli uffici provinciali con carenze più forte di personale, sull'uso dell'auto a disposizione dei lavoratori che ne facciano richiesta e si sono sottolineate le differenze presenti nell'accordo nazionale relativamente alla distribuzione dell'ultima parte degli incentivi del 2009.

 

Come USB abbiamo sottoscritto il "verbale di incontro" ma abbiamo ritenuto di chiarire, alla Direzione regionale, con determinazione la nostra contrarietà ai criteri adottati per la suddivisione degli incentivi, perchè non evidenziato chiaramente nel verbale.

 

In data 1 ottobre abbiamo quindi inviato la seguente lettera:

 

"La scrivente Organizzazione Sindacale, presente all’incontro svoltosi presso la Direzione Regionale della Toscana  ed avente ad oggetto la ripartizione del Fondo anno 2009, nel quale si sono affrontate diverse altre tematiche e sono state fornite varie informazioni dall’amministrazione, intende precisare che la propria firma, apposta sul verbale dell’incontro della giornata, non va intesa come una sottoscrizione ed accettazione della ripartizione presentataci dalla Direzione Regionale.

Nell’ accordo nazionale, al quale la scrivente non ha prestato il proprio avvallo, le modalità di suddivisione fra le regioni sono state le stesse  adottate nella ripartizione fra gli uffici della Regione Toscana, e  nessuna variazione  alle stesse è stata apportata. Infatti la ripartizione fra gli uffici per le particolari posizioni non corrisponde alle graduatorie d’ufficio sulla produttività.

Per i motivi suesposti intendiamo quindi, con la presente, chiarire che non accettiamo la ripartizione proposta."

 

Scarica la lettera e il "verbale di incontro" in fondo alla pagina.

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni