Ufficio delle Entrate di Treviso: immediato ritiro del procedimento disciplinare!

Treviso -

I lavoratori dell’Ufficio partecipanti all’affollata assemblea sindacale del 5/03/07 indetta dalla RdB CUB sulle  problematiche contrattuali, si sono pronunciati per  l’immediato ritiro del procedimento disciplinare formulato dalla Direzione dell’Ufficio a carico di un lavoratore, delegato RdB all’interno dell’Ufficio, perché accusato di aver abbandonato la sua postazione di front-office durante l’orario di servizio al pubblico.

La realtà è ben diversa: l’orario di servizio al pubblico al mattino è articolato dalle 8.45 – 12.45 e al lunedì e mercoledì dalle 14.30 alle 16.30, il nostro delegato il giorno mercoledì 7 febbraio doveva riprendere l’attività di sportello alle 14.30 e alle 13.10 smetteva di servire il pubblico per recarsi a pranzo dopo essersi assicurato che un paio di sportelli rimanevano aperti per soddisfare i contribuenti ancora presenti all’interno dell’Ufficio.

Il collega veniva violentemente apostrofato dal capo area e accusato di aver abbandonato la sua postazione, il collega spiegava che il perdurare delle code di contribuenti agli sportelli era motivato unicamente dalla non adeguata organizzazione del front-office da parte della Dirigenza: erano stati aperti solo 6 degli 11 sportelli attivi e solo questo motivo aveva comportato l’allungamento delle code degli utenti oltre il normale orario di sportello.

Dato che questa cattiva organizzazione del front-office  si è ripetuta anche in molte altre occasioni il nostro delegato nell’alzarsi, dopo 25 minuti dall’orario di chiusura e assicurandosi che comunque l’utenza veniva servita dagli altri sportelli polifunzionali  ancora aperti, ha voluto porre all’attenzione del capo area il problema dell’attuare una organizzazione del lavoro più attenta alle esigenze dei cittadini e dei lavoratori.

L’aggressione verbale del capo area  causava uno stato di malessere al nostro delegato che è stato ricoverato per l’intera giornata e la notte  al Pronto Soccorso dell’Ospedale per accertamenti, come risulta da copiosa documentazione.

I 63 lavoratori presenti all’assemblea, ignari e stupiti del comportamento messo in atto dalla Direzione con l’avvio del procedimento disciplinare nei confronti del lavoratore, si sono pronunciati tutti per richiedere l’immediato ritiro del procedimento stesso, comunicato con data 28/02/07.

Con 58 favorevoli e 5 astenuti è stata approvata la proposta fatta alla RSU e a tutte le OO.SS. di indire per martedì 20 marzo un’assemblea presso l’Ufficio di Treviso in orario di front-office dalle 11.45 alle 12.45.

L’assemblea si è fatta inoltre promotrice della richiesta che all’incontro tra OO.SS. e DRE sul “caso Treviso” partecipi anche di Treviso e le OO.SS. Provinciali e che non si partecipi a nessun titolo ad alcuna trattativa con dell’Ufficio prima dell’assemblea del 20 e dell’incontro con sempre del 20.

Come RdB CUB oltre ad assicurare il  nostro pieno impegno e quello dello  studio legale, per le iniziative necessarie alla tutela del nostro delegato, riteniamo che vincere a Treviso significhi non solo ottenere il ritiro del procedimento disciplinare, che ne costituisce la pre-condizione,  ma l’instaurare un clima sereno  all’interno dell’Ufficio che valorizzi l’apporto professionale e l’impegno profuso dai dipendenti senza creare forme di malessere e malattia come nel caso in questione.

DIGNITA’ DIRITTI SALARIO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni