Veneto - Entrate, FDR 2019: equità e trasparenza prima di tutto. Mancata sottoscrizione in Direzione Regionale

SBAGLIARE E UMANO, PERSEVERARE E DIABOLICO: questa la frase emblematica riportata sulla nota a verbale inviata l'anno passato da USB per sintetizzare l'accordo per la ripartizione del Fondo di Sede della Direzione Regionale del Veneto.

 

Si avvicendano i Direttori, ma la musica non cambia! Se non riconoscessimo noi stessi l’assurdità di tale pensiero, saremmo quasi tentati di immaginare che il contenuto delle bozze di parte pubblica, anziché essere proposte dal dirigente in carica, siano suggerite da rappresentanti dell’amministrazione che presenziano costantemente i tavoli di contrattazione ormai da diversi anni. Per il 2019 le proposte sono le medesime, il metodo lo stesso, caratterizzato, va detto, dalla totale mancanza di trasparenza. Per le identiche ragioni riportate nella nota a verbale per l'accordo relativo al Fondo Risorse decentrate 2018, anche quest'anno, come USB, siamo costretti a non siglare l'accordo.

 

Doveroso ricordare che la nostra non è una presa di posizione, prova ne sia la sottoscrizione dell'accordo sulla mobilità volontaria regionale che USB ha siglato, dando un segnale di collaborazione, finalizzato a migliorare il confronto ai tavoli di trattativa in occasione dell'insediamento della nuova Direttrice.

Questa apertura è miseramente fallita nella trattativa appena conclusa, in quanto la mancanza di trasparenza ha mortificato ogni possibilità di confronto leale tra le parti.

USB fin da subito ha manifestato un problema di metodo sulla proposta di parte pubblica: ha dichiarato subito di non essere disposta a firmare un documento che ripartisce i fondi di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori senza aver visionato e verificato i dati relativi alla ripartizione e i suoi beneficiari, le relative motivazioni supportate da riscontri documentali e gli importi destinati a ciascun dipendente.

Un problema, quello della mancata trasparenza nelle relazioni sindacali, che negli ultimi mesi USB ha provato a contrastare più volte presso la Direzione Regionale del Veneto, in ogni occasione di contrattazione o di confronto con RSU e OOSS, considerato che alla fine non viene mai prodotto un verbale che riporti le dichiarazioni di tutte le parti intervenute al tavolo, ma, unilateralmente, solo quanto sostenuto dall’Amministrazione.

Il ruolo di un'organizzazione sindacale è quello di garantire a tutto il personale la rivendicazione di diritti e il mantenimento di principi di equità e trasparenza. Come USB riteniamo che un accordo come quello siglato ieri alla Direzione Regionale Veneto, non garantisca questi valori, cosa ancor più grave perché a questa trattativa guarderanno e potrebbero ispirarsi anche le Direzioni Provinciali del territorio regionale che in questi giorni si accingono a chiudere gli accordi. Inoltre risulterebbe che, nonostante l'accordo nazionale preveda espressamente l'invio preventivo da parte dei responsabili delle strutture delle ore di attività svolte nei diversi processi lavorativi, molti dipendenti della Direzione Regionale del Veneto non abbiano ancora ricevuto il prospetto che li riguarda.

Nonostante i delegati USB abbiano inoltrato osservazioni puntuali sulla bozza di accordo proposto dall'Amministrazione, non è stato dato alcun riscontro nel merito.

Si è palesata, come tutti gli anni, la necessità di velocizzare la procedura paventando la possibilità di non avere il tempo di pagare i compensi entro l'anno in corso, una spada di Damocle alla quale la RSU e le OOSS vengono sottoposti ogni anno, mortificando lo spazio che una contrattazione leale e corretta necessita, stringendo tempi che sono necessari a visionare i prospetti di calcolo che dovrebbero essere condivisi, anche attraverso il confronto con il personale. Anche quest'anno, USB si è vista pertanto costretta a ribadire quanto già esposto per la ripartizione del Fondo relativo al 2018, ossia la contrarietà a sottoscrivere accordi al buio, causa di malumori e demotivazione del personale, problematiche queste ripetutamente emerse durante precedenti assemblee del personale nel confronto con lavoratrici e lavoratori.

 

In allegato la nota a verbale inviata per la mancata sottoscrizione.

 

USB PI - Agenzie Fiscali Veneto

Venezia -

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati