Veneto - Entrate, ferie anno precedente entro 30 giugno. ME NE FREGO!

Venezia -

In Veneto si ignorano le direttive date per il rinvio delle ferie pregresse al 30 giugno e USB scrive la seguente nota al Direttore Centrale Risorse Umane e Organizzazione e all'Audit:

Rinvio ferie pregresse al 30 giugno 2020

La scrivente Organizzazione Sindacale non comprende come si possano ignorare le direttive da Lei emanate per venire incontro alle legittime richieste presentate da USB PI, cavillando sul termine di “formale richiesta” che non può che essere una richiesta protocollata del lavoratore effettuata entro il 31 dicembre del 2019 di rinvio delle ferie che lo stesso desidera portare in fruizione nell’anno successivo.

La Direzione Regionale del Veneto, dapprima, in spregio al CCNL, vieta ai lavoratori di portare più di cinque giorni di ferie nell’anno successivo poi obbliga a compilare un piano ferie in cui le ferie respinte non sono rinviate d’ufficio al 30 giugno.

Nella risposta alle RSU prot 23061 del 17 aprile 2020 che alleghiamo, dopo arzigogolate elucubrazioni sulla “formale richiesta” degne di scaltri arrampicatori sugli specchi, stabilisce in modo contorto che: “se non vi è stato una diversa valutazione del Responsabile dell’Ufficio volto a sottolineare la necessità di differire per esigenze di servizio fino al 30 giugno alcuni giorni di ferie, si deve ritenere che la domanda del dipendente imponga la consumazione delle ferie da lui indicate entro il 30 aprile” esattamente l’opposto da quanto lei indicato nella Sua direttiva, in quanto nessuna domanda di rinvio è stata fatta dal dipendente, rigirando maldestramente “la frittata” al fine di limitare ancora una volta i diritti dei lavoratori veneti, mentre in altre regioni tali ottusi ragionamenti non sono stati applicati.

Accade poi che alcuni direttori provinciali, come quello di Verona, nell’accodarsi a quello regionale, con l’occasione non trovino addirittura di meglio da fare che raccomandare ai capi struttura di formalizzare il piano ferie annuale dei rispettivi lavoratori. Un piano ferie, tanto per capirci, che ha preteso di programmare le ferie di tutti fino alla fine dell’anno in corso nonostante si sia in piena emergenza Coronavirus (!)

La presente nota viene inviata anche all’audit il cui compito è uniformare le direttive sul territorio nazionale al fine di correggere l’atteggiamento distorto della Direzione Regionale e di quelle provinciali venete.

USB PI Agenzie Fiascali

In allegato le note di cui trattasi.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati