Veneto - Entrate, team di verifiche ad Adria

Rovigo -

[...] Quel lunedì del  23/11/2009 in cui veniva attivata la Direzione Provinciale di Rovigo, come RdB abbiamo attuato una assemblea – conferenza stampa presso l’Ufficio Territoriale di Adria denunciando come sbagliata la decisione della Direzione Regionale di non prevedere un team accertamento presso la sede di Adria. Le nostre critiche si erano focalizzate sul fatto che la DRE del Veneto ha impedito, tranne poche eccezioni, che ci fosse la possibilità di mantenere negli Uffici Territoriali dei team di controllo alle dipendenze del Capo Ufficio Controlli mentre invece decise  che chi  voleva rimanere nell’Ufficio Territoriale non poteva più svolgere funzioni di controllo.

 

Ciò ha comportato, per gli addetti al controllo di Adria, la dolorosa e sofferta scelta tra “Lavoro o Famiglia”, la quasi totalità (tranne 3 persone che risiedevano a Rovigo) ha deciso di rimanere vicino alla famiglia rinunciando così al proprio lavoro.

 

Tale situazione ha avuto come conseguenza diretta la perdita di una enorme professionalità, acquisita nel corso di un decennio dal personale dell’area accertamento di Adria. Personale che dal 1998, anno di istituzione degli uffici Unici delle Entrate, ha operato con impegno e disponibilità in modo da raggiungere brillantemente ogni anno gli obiettivi assegnati. L’impegno profuso ha portato alla formazione di alte professionalità con una approfondita conoscenza del territorio che ha dato, nel corso degli anni, risultati notevoli sia nel numero che nella qualità dei prodotti realizzati.

 

Tutto ciò, per questioni organizzative, è andato perso, mentre l’attività di accertamento svolta in precedenza con risultati brillanti dall’Ufficio di Adria è ricaduta completamente sul personale degli ex uffici di Rovigo e di Badia Polesine che oltre a dover svolgere il lavoro di loro competenza hanno dovuto sobbarcarsi il carico del distretto di competenza di Adria.

 

Come inevitabile conseguenza di tale gestione la DP di Rovigo, all’ultima rilevazione statistica del lavoro svolto (riferita al periodo giugno 2010), risulta in situazione di sofferenza in relazione sia all’obiettivo numerario che a quello monetario. [...]

 

Scarica il testo integrale del comunicato in fondo alla pagina.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni