Veneto – Entrate, USB incontra lavoratrici e lavoratori per verificare la sicurezza nei posti di lavoro!

Venezia Mestre -

Nella giornata di lunedì 25 ottobre, USB ha svolto un’attività di volantinaggio all’interno degli uffici dell’Agenzia delle Entrate al polo di Mestre/Marghera, iniziativa che aveva come fine quello di sensibilizzare i lavoratori e le lavoratrici alle misure di sicurezza che dovrebbero essere garantite dall’amministrazione nell’ipotesi di un rientro massivo in presenza, voluto fortemente dal Ministro Brunetta.

Abbiamo ribadito che non condividiamo questa scelta che risulta avventata in tempi di emergenza ancora in atto, con i contagi che ricominciano a salire anche qui in Italia, in una situazione di mancato miglioramento delle condizioni strutturali e organizzative dei luoghi di lavoro e di soluzioni che risolvano il problema del trasporto pubblico.

È stata l’occasione per riprendere contatto con il personale attraverso la consegna del volantino che è stato apprezzato dai colleghi e dalle colleghe, consapevoli di tutti i limiti che le sedi già presentano di norma, delle difficoltà che comporta un rientro in presenza che obbliga all’utilizzo costante della mascherina in caso di compresenza di più di una persona nella stessa stanza.  

Il rientro in presenza è possibile solo a condizione che gli accordi sulla sicurezza vengano potenziati e che lo smart working a rotazione da una parte e la flessibilità dell’orario di lavoro sia in entrata che in uscita dall’altra, devono continuare ad essere utilizzati come strumenti per garantire la sicurezza e la tutela della salute nello svolgimento dell’attività lavorativa.

Molte le problematiche emerse a seguito dell’iniziativa: pulizia delle stanze, manutenzione ordinaria della struttura e degli infissi, sanificazione degli impianti di aereazione, ma anche, in palese noncuranza di quanto previsto dal CCNL vigente, il mancato riconoscimento di un’articolazione dell’orario di lavoro, che, in situazioni di lavoro esclusivo in presenza, rimane ancorato al profilo delle 7 ore e 12, orario convenzionalmente adottato all’inizio del periodo di emergenza, nell’adozione del lavoro agile emergenziale.

È evidente che la presenza di USB nei locali dell’Agenzia preventivamente annunciata, per nulla agevolata dall’amministrazione che, con numerose e diverse motivazioni, ha cercato di scoraggiarne lo svolgimento, ha rappresentato un’opportunità rinnovata e ritrovata di quel modo di fare sindacato che ci ha sempre contraddistinto e cioè il contatto diretto con tutte e tutti.

Siamo convinti che la sicurezza e la salute nei posti di lavoro non possa limitarsi a garantire l’”assenza dalla malattia”, elemento sicuramente necessario visti i tempi, ma che insieme a questa imprescindibile azione vada contemporaneamente assicurato un clima sereno all’interno delle sedi, possibile solamente attraverso l’ascolto delle esigenze del personale, attraverso l’individuazione di soluzioni condivise e il mantenimento di buone relazioni sindacali.

Pensiamo che, dopo la giornata di lunedì sia necessario programmare a breve una nuova assemblea per tutto il personale dell’Agenzia delle Entrate del polo di Mestre/Marghera, per incontrare nuovamente i colleghi e le colleghe in un confronto aperto sulle problematiche emerse, potendo dedicare un tempo adeguato agli approfondimenti necessari.

USB PI Agenzie Fiscali  Veneto

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati