Veneto - Tutela dei lavoratori, dal Centro operativo di Venezia parte lo stato di agitazione

Venezia -

Dopo la vicenda che ha coinvolto una lavoratrice del Centro operativo, e alla luce di quanto è accaduto a Voghera, dall'ufficio di Venezia parte uno stato di agitazione accompagnato da precise richieste rivolte all'amministrazione.

Abbiamo già detto in un nostro comunicato nazionale che la tutela dei lavoratori non può risolversi nell'invito a stipulare a proprio carico polizze assicurative. Si deve piuttosto aprire una riflessione seria e profonda su come ampliare le tutele dei lavoratori, su come organizzare il lavoro e i carichi di lavoro, su come rafforzare nei luoghi di lavoro le tutele sindacali.

Su questi temi USB ha avviato una discussione pubblica e coglie con soddisfazione quanto sta accadendo a Venezia, con l'auspicio che l'esempio dei colleghi veneti possa essere seguito anche da tutti gli altri lavoratori e lavoratrici del comparto Agenzie Fiscali.

Responsabilità, compiti e rischi dei lavoratori devono essere chiariti e - diciamo noi - anche ripensati, alla luce del blocco dei contratti e di ogni forma di avanzamento professionale, già prevista dal CCNL Agenzie Fiscali e oggi abrogata dalla riforma Brunetta.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni