(AGE - Agenzia Giornalistica Europa) AGENZIE FISCALI: ROMA; OTTENUTI IMPEGNI SULLE CONVENZIONI

Roma -

ROMA - Mentre tutte le forze politiche indicano la lotta all’evasione fiscale come uno dei punti prioritari per il risanamento del bilancio statale, i dipendenti delle agenzie fiscali sono costretti a condurre una battaglia per poter svolgere degnamente il proprio lavoro. Dopo la rottura delle relazioni sindacali del 23 marzo scorso, a cui è seguita l’agitazione nazionale indetta delle RdB-CUB P.I, si è ottenuta la riconvocazione delle OOSS al tavolo di trattativa da parte del Dipartimento Politiche Fiscali. Le OOSS hanno unitariamente deciso di sottoscrivere il verbale di riunione che contiene importanti impegni della delegazione di parte pubblica. In particolare il Finanziamento del fondo per la professionalità dei lavoratori, con gli oneri a carico delle Agenzie e non dei Fondi di incentivazione al personale; l'indennità di trasferta e limitazione degli straordinari: il DPF chiederà una modifica alla finanziaria, che permetta di recuperare i fondi necessari a far uscire i lavoratori dagli uffici e svolgere così gli accertamenti; il blocco dei fondi aziendali 2006 al livello del 2004: si è riconosciuto che il tardivo finanziamento delle somme relative all’art. 3, comma 165, della legge finanziaria 2004 non può penalizzare due volte il personale, che li ha presi in ritardo e rischiava di non poterli conteggiare per il 2004.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni