Agenzia delle Entrate del Veneto, accordo su mobilità volontaria strutture atipiche: la RdB non firma perché è persino peggiorativo di quello nazionale per quanto riguarda il Cam!

Venezia -

Lunedì 24 luglio si è tenuta presso la DRe a Palazzo Erizzo la trattativa relativa alla mobilità volontaria regionale per le strutture atipiche (DRE, CAM,CO).

Ecco i 4 motivi per cui RdB non firma l’accordo  e su cui intende controinformare i lavoratori:

1) La riproposizione del limite delle 3500 ore di effettivo servizio consuntivato nell’ufficio di organica assegnazione per poter accedere alla mobilità;

2) E’ preclusa la rotazione interna alla Direzione Regionale a coloro che sono già stati movimentati d’UFFICIO nel corso dell’anno 2005 ( al danno della movimentazione imposta e contro la quale RdB si era mobilitata consegnando anche una mozione al Responsabile del Personale dell’Agenzie delle Entrate Pastorello mentre partecipava  
a Venezia ad un convegno sindacale, si aggiunge la beffa di non poter chiedere una rotazione negli incarichi all’interno della stessa DRE!);

3) La non ammissibilità alla mobilità in discussione  del personale “ trasferito dagli uffici oggetto d’interpello con rituale provvedimento da almeno tre anni;

4) l’ ipotesi di accordo discussa  è poi peggiorativa del “ Verbale di riunione “ del 1 febbraio 2005, inerente l’assetto organizzativo dei centri di assistenza telefonica ( poi CAM )  nella parte in cui i rappresentanti dell’Agenzia e delle Organizzazioni Sindacali firmatarie ( CGIL/FP, CISL/FP, UIL/PA, CONFSAL/UNSA ) concordano su quanto segue “..Il personale che abbia già maturato due anni nei Centri e che ne faccia richiesta ha diritto alla riassegnazione alla sede di provenienza entro 60 giorni dalla data di sottoscrizione del presente  accordo.

 Ove le istanze di riassegnazione siano superiori al 10% del personale in servizio nei Centri, si procederà ad uno scaglionamento delle uscite secondo criteri e modalità da concordare in sede di contrattazione regionale. Il personale che ha in corso la maturazione di due anni di servizio nei Centri potrà avvalersi, al compimento della permanenza minima, della medesima opportunità secondo tempi e modalità concordati in sede di contrattazione regionale…”.

Al riguardo la scrivente sigla aveva proposto di verificare la possibilità di sostituire il personale interessato alla mobilità  con personale degli uffici disponibile al cambio, includendo nel novero anche quello con contratti atipici ( CFL ), entro termini cronologici certi (orientativamente il 30.6.2007 ).  

Venezia, 24/07/06   

la delegazione trattante per RdB CUB Agenzie Fiscali del Veneto

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni