Agenzia Entrate - A gennaio 2010 assunti anche gli idonei ex tirocinanti. Ora la priorità sono le carriere e il salario (ma anche tutto il resto)!

Alla riapertura del tavolo negoziale una buona notizia per gli idonei. Il resto è un'incognita.

Roma -

Assunzione idonei ex tirocinanti La notizia del giorno è che l'Agenzia delle Entrate ha formalizzato l'intenzione di assumere i vincitori e gli idonei del concorso a 1180 funzionari di III area - fascia retributiva F1 - al termine del periodo di tirocinio prolungato (che sembra quindi non essere obbligatorio, secondo quanto ci ha riferito la stessa Agenzia) che si concluderà il prossimo 31 dicembre. In vista quindi c'è l'assunzione a tempo indeterminato con decorrenza 1 gennaio 2010. Dopo il diritto al lavoro, lo abbiamo detto fino alla nausea, viene il diritto alla carriera. Ora quindi, pensiamo a rimettere in moto le carriere dei lavoratori del Fisco. Intanto ci riteniamo soddisfatti per aver acceso i fari sulla procedura concorsuale più pazza d'Italia e contribuito a costruire sul tirocinio un giudizio critico e una decisione di buon senso.

 

Terremoto in Abruzzo La riunione di oggi doveva definire i criteri di impiego della somma raccolta con l'iniziativa di solidarietà verso i colleghi colpiti dal terremoto del 6 aprile scorso. L'Agenzia ritiene che ci sia spazio per ulteriori manifestazioni di generosità e pertanto ha "congelato" la cifra raccolta - poco più di 40mila euro - rinviando ad altra data la scelta sull'impiego delle risorse. Abbiamo chiesto (e avuto conferma) dell'impegno a riattivare la piena funzionalità dell'Agenzia a L'Aquila, con la riapertura dell'ufficio locale (settembre) e della Direzione regionale (ottobre). Al di là della solidarietà crediamo che ai colleghi abruzzesi serva un sostegno logistico e informativo costante. È quello che hanno chiesto nel maggio scorso.

 

La ripresa dell'attività sindacale: i prossimi incontri L'incontro segna comunque la ripresa del confronto negoziale dopo la pausa estiva, una ripresa che dovrà portare chiarezza sui tantissimi punti all'ordine del giorno. Fare una classifica dei problemi è un esercizio difficile e forse anche inutile. Si dovrebbe partire comunque dai primi giorni di settimana prossima con un ordine del giorno che affronterà la questione della mobilità nazionale, il tema dei CAM e dei servizi ai cittadini (sportello virtuale, emoticons, digitalizzazione dei documenti) e un'informativa sullo stato della procedura per il passaggio dalla II alla III area che langue da diciotto mesi in attesa di vedere la luce. Nel pacchetto anche la definizione di incarichi e posizioni organizzative 2009.

 

Storia del fondo che non c'è più Grande assente, per il momento, il fondo 2008. In attesa di conoscerne la residua entità, dopo la ondivaga "informativa" del Sottosegretario Giorgetti (la cui chiarezza ci ha costretto a chiedere delucidazioni all'interessato), ciò che si conosce è l'ammontare dei tagli, prossimo al 50%. In attesa che l'amministrazione ci dica esattamente quanto mancherà nelle tasche dei lavoratori, chiederemo comunque che il taglio vada a incidere sulla parte di salario accessorio legata alla produttività d'ufficio e non a quella legata alla produttività collettiva.

 

Insomma, nessuno tocchi le poche certezze rimaste ai lavoratori. Se davvero si vuole investire sulla produttività, si pensi a costruire percorsi di carriera credibili e... stimolanti. Il fondo è già ammalato, non ammazziamolo del tutto!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni