Agenzia Territorio - Autonomie locali e interesse nazionale. RdB scrive a Visco e Grandi.

Roma -

 

Sullo schema di norma di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli Venezia Giulia in materia di catasto e libro fondiario, RdB ha avanzato una richiesta di incontro urgente.

 


All'onorevole Vincenzo Visco, viceministro dell'Economia e Finanze - ROMA -

All'onorevole Alfiero Grandi, sottosegretario di Stato - ROMA -

All'ingegnere Mario Picardi, direttore dell'Agenzia del Territorio - ROMA -

Oggetto: schema di norma di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli Venezia Giulia in materia di catasto e libro fondiario. Richiesta urgente di incontro.


La nostra Organizzazione Sindacale negli ultimi anni ha più volte paventato il rischio che si stesse intraprendendo una strada che avrebbe potuto condurre ad  una sostanziale modifica del catasto nazionale.

A conferma di quante temuto, siamo venuti a conoscenza  dello schema di norma di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli Venezia Giulia in materia di catasto e libro fondiario, che trasferirebbe alla regione le funzioni amministrative e la connessa potestà legislativa.

A tal proposito vogliamo far rilevare che tale trasformazione non può essere giustificata dall’adozione nel Friuli Venezia Giulia del sistema tavolare perché questo riguarda solo due delle quattro province, e che un qualsiasi cambiamento dovrebbe condurre verso l’unitarietà del catasto nazionale e non viceversa.

Riteniamo tale schema di provvedimento estremamente rischioso anche in ordine alla possibilità che anche le altre regioni a statuto speciale possano in futuro rivendicare tale diritto.

Chiediamo, quindi, una convocazione immediata con il Ministro Visco sull’argomento.

Distinti saluti.

Roma, 24 ottobre 2007

p. RdB/CUB PI Agenzie Fiscali - Stefania Lucchini

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni