BUONI PASTO in maternità. USB scrive a Entrate, Territorio e Dogane

Roma -

Abbiamo scritto tre lettere diverse alle tre Agenzie per ottenere il medesimo riconoscimento: il pagamento del buono pasto per chi è in maternità.

 

La legge è una ma le diverse Amministrazioni e anche le tre Agenzie fiscali si comportano in modo diverso.

 

All'Agenzia del Territorio abbiamo coinvolto anche il Comitato unico di garanzia ancora non presente nelle altre Agenzie (vedi lettera di sollecito inviata ieri da USB), mentre all'Agenzia delle Entrate abbiamo ricordato che il Comitato per le pari opportunità si era espresso già nel 2010 senza ottenere alcun risultato tangibile.

 

Scarica le lettere inviate alle Amministrazioni in fondo alla pagina.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati