Comma 165: il furto

Roma -

Il 5 ottobre scorso abbiamo sollecitato al Ministro Visco, per l’ennesima volta, la sottoscrizione del decreto di assegnazione ai lavoratori dei fondi del comma 165 art.3, legge 350/2003. La risposta è arrivata!

La notizia infatti pare certa, per il personale delle Agenzie Fiscali, e peggiorerebbe ancora una già pessima Legge Finanziaria.

A tutti i motivi che abbiamo già elencato, sembra aggiungersi il tentativo, denunciato da tempo dalle RdB, di eliminare il comma 165, che sostituiva il “vecchio” 2%, nell’alimentazione dei fondi per il salario accessorio.

Migliaia di euro l’anno procapite che il Governo cerca di scipparci… mentre procede con il decentramento e tutti i programmi di privatizzazione del fisco, non stanzia fondi sufficienti per i rinnovi contrattuali… etc. etc.

E la lotta all’evasione fiscale?

Pare sempre di più una “boutade da giornale”. La verità è che dei lavoratori del Fisco a questo Governo non “frega” niente!

Ora non ci vogliono più parole. Ora ci vogliono i fatti!

Dimostriamo che non siamo il “ventre molle” su cui affondare i colpi! … e la battaglia, come detto, non si limita al comma 165. Reagiamo con forza! Subito!!! Siamo l’unica organizzazione che sta scendendo in piazza contro “questa” finanziaria!

Venerdì 20 ottobre 2006, ultime due ore del turno lavorativo, tutti in Sciopero.

Iniziative di protesta in tutta Italia. A Roma, presidio al Ministero in piazza Mastai ore 11,30.


Scriveteci : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet


Vuoi ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni?CLICCA QUI: iscriviti alla Mailing List


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni