Regalo di Natale! (ecco perché non ci avevano ancora assegnato i soldi del comma 165!)

Roma -

“Il comma 532 della legge finanziaria 2007 dimezza, secondo l’interpretazione fornita dal Tesoro, la prossima erogazione di fondi, accorpando due annate in una; e per il futuro stabilisce di non superare mai il 90% della somma assegnata per il 2004.” (La Stampa, 20 dicembre 2006)

La somma assegnata per il solo 2004 (calcolata sulla base del 2003, seppur, come alle Entrate, “spalmata” su più annualità) era di circa 5.000 euro medi procapite… quindi scopriamo che questa legge finanziaria toglie al singolo lavoratore del fisco 5.000 euro in una botta sola (accorpando le annate 2004-2005) e poi almeno 500 euro all’anno per gli anni futuri. 

Ricordiamo che il biennio economico 2004-2005 (rinnovato, in enorme ritardo, nel giugno scorso) investiva (a regime) poco più di 110 euro al mese per ciascun lavoratore… ovvero meno di 1.500 euro annui… scopriamo che almeno i primi tre anni e mezzo del rinnovo contrattuale sono stati autofinanziati dai lavoratori grazie alla soppressione di un annata del comma 165… e che nel periodo successivo i lavoratori si pagano oltre un terzo del rinnovo stesso… visto che ogni anno il fondo (comma 165) sarà ridotto di almeno 500 euro procapite…

Quando, quasi un anno fa, lanciavamo l’allarme non ci sbagliavamo. 

E pensare che il contratto nuovamente scaduto da un anno! Chissà cosa dovremo sacrificare per pagarci il prossimo rinnovo…

Se anche tu pensi che sia ora di finirla. 

Fai si che i buoni propositi diventino realtà.

Prova l’ebrezza di essere coerente.

Rafforza le RdB/CUB.

Iscriviti subito. ORA!

PER UN 2007 MIGLIORE!


Per iscriverti alle RdB CUB e dare ancora più forza alla nostra voce: CLICCA QUI - scarica la scheda di adesione


Per ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni?CLICCA QUI -  iscriviti alla Mailing List
Per commenti o suggerimenti, scriveteci : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni