Dogane - Periodo di prova, USB scrive all'Agenzia e alla Funzione Pubblica

Roma -

L'Agenzia delle Dogane ha fatto sottoscrivere stamane ai 550 vincitori del concorso per la terza area, un contratto individuale di lavoro che prevede l'espletamento di un periodo di prova.

Il vigente CCNL Agenzie fiscali prevede espressamente che il personale inquadrato nella superiore area giuridica a seguito di percorsi interni di sviluppo professionale non debba essere sottoposto ad alcun periodo di prova (si veda in proposito il comma 3 dell'articolo 31).

Pertanto, la posizione assunta dall'Agenzia delle Dogane appare una inaccettabile forzatura sia sul piano delle corrette relazioni sindacali sia sul piano giuridico-contrattuale.

Non è, in tal senso, la prima forzatura. Già il bando era stato emanato in assenza di un concreto confronto negoziale e perfino la firma del contratto individuale di lavoro è stata occasione per mettere in pratica decisioni discutibili e manovre di disturbo nei confronti delle vincitrici e dei vincitori.

La scelta del periodo di prova è a nostr parere priva di fondamento e oltretutto anche pericolosa. Va infatti tenuto presente che essa apre il campo a profonde e gravi contraddizioni, tali da lasciare i vincitori della procedura in una condizione di oggettiva incertezza, almeno finché l'amministrazione non torni sui propri passi applicando correttamente il CCNL.

USB ha quindi scritto al Direttore dell'Agenzia, al Direttore del Personale e al competente ufficio del Dipartimento della Funzione pubblica, chiedendo l'annullamento di questa clausola contrattuale e il ripristino delle norme contrattuali sulla materia.

 

Scarica la lettera inviata all'Amministrazione in fondo alla pagina.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni