Entrate - 19 aprile in DIRETTA - Oggi prosegue il confronto sulle PROGRESSIONI. Presidio di USB!

Roma -

Oggi prosegue il confronto presso l'Agenzia delle Entrate per cercare di utilizzare fondi con carattere fisso e ricorrente per proseguire le progressioni economiche e gli sviluppi professionali.

 

Il confronto nasce dalla spinta propositiva dei lavoratori che stanno raccogliendo in tutta Italia le firme per una progressione per tutti. Grande è infatti la mobilitazione e non solo di USB. Negli uffici in cui non siamo presenti sono i lavoratori e le RSU di altre sigle sindacali che si adoperano per raccogliere le firme, organizzare banchetti e autogestire assemblee.

 

La partecipazione dei lavoratori è il mezzo per raggiungero lo scopo!

 

Per far sentire ancora più forte la nostra presenza, oggi, durante tutta la durata dell'incontro un presidio di lavoratori di USB rimarrà sotto le finestre dove si svolge l'incontro tra Organizzazioni Sindacali e Amministrazione per far percepire il dinamismo e la partecipazione dei tanti lavoratori che reputano non solo necessaria ma indispensabile il completamento delle progressioni economiche.

 

Questa pagina sarà costantemente aggiornata per farvi sapere cose accade durante l'incontro di oggi a Roma.

 

Tieni aperta questa pagina e premi il tasto F5 per vedere se ci sono aggiornamenti.

 

 

 


ore 10:49

Inizio riunione e inizio presidio lavoratori USB


ore 11:00

Foto presidio


ore 11:20 

Nell'intervento al tavolo di trattativa USB ha chiesto all'Agenzia di individuare subito le risorse da destinare ad altri passaggi economici con decorrenza 2011, partendo dai 10 milioni fissi oggi destinati alle posizioni organizzative e ai 5 milioni accantonati.

Con queste risorse già esistenti  si possono finanziare subito altri 12mila passaggi all'Agenzia delle Entrate.

 


ore 11:30

Iniziano le dichiarazioni dell'Agenzia


ore 12:00


12:30

Questa pagina è stata aperta sino ad ora da 4.553 lavoratori.

L'interesse e la partecipazione dei lavoratori sta crescendo ed intanto la discussione continua. 

L'Agenzia ripropone l'accordo per dare un acconto a luglio 2012. USB ha dichiarato che valuterà questa proposta solo dopo che l'Agenzia avrà chiarito se intende aprire un confronto sulle progressioni economiche a partire dai 15 milioni di euro già individuati come fissi e ricorrenti (10 milioni ora destinati alle posizioni organizzative e agli incarichi di responsabilità e 5 milioni accantonati).

L'Agenzia si sta impegnando a riconvocare a breve le organizzazioni sindacali, probabilmente entro la fine del mese di aprile.


ore 12:45

Non riusciamo ad aggiornare velocemente il sito perchè ci sono migliaia di accessi contemporanei a questa pagina. Siamo arrivati a superare i 15.000 click.

Il presidio continua sino alla conclusione dell'incontro.


ORE 13:10

USB scioglie il presidio dopo che l'Agenzia ha riconvocato le organizzazioni sindacali per il prossimo 27 aprile.

Nota a verbale di USB

USB non firma l'accordo con cui si eroga un acconto per le prestazioni del 2011 in quanto non è stato chiarito oggi se l'amministrazione intenda o meno destinare risorse al finanziamento di altre progressioni economiche. USB quindi non vuole impegnare nessuna risorse a valere sul Fondo 2011 e valuterà questa "operazione" alla luce dell'impegno formale dell'Agenzia delle Entrate di destinare le risorse stabili già individuabili sul Fondo 2011 per finanziare ulteriori progressioni economiche.


Ricordiamo che queste risorse ammontano a:

A. oltre 10 milioni di euro già destinati al pagamento delle posizioni organizzative e agli incarichi di responsabilità;

B. oltre 5 milioni di euro stabili già accantonati.


La costituzione del Fondo 2011 dovrà chiarire se è volontà dell'amministrazione e delle altre organizzazioni sindacali, destinare queste risorse a finanziare ulteriori passaggi e se esiste anche la più complessiva volontà di stabilizzare ulteriori risorse.


Nel frattempo, proseguono le iniziative già messe in atto, a partire dalla raccolta delle firme in tutti gli uffici del comparto Agenzie Fiscali.


Roma, 19 aprile 2012

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni