Il 9 novembre incontro all'Agenzia delle Entrate sullo "spionaggio fiscale"

Roma -

Il 9 novembre p.v. l'Agenzia delle Entrate incontra, a seguito di richiesta, i sindacati sulla questione del cosiddetto "spionaggio fiscale".

Come già affermato in precedenti comunicati, le RdB vorrebbero giungere a tale incontro in "posizione di forza".  E' necessario quindi che nei posti di lavoro ci si pronunci in assemblee sulla questione, e soprattutto, sui rischi professionali che la stessa ha fatto emergere.

Nostro primo obiettivo è chiarire che nulla debba essere addebitato a quelle lavoratrici e quei lavoratori, che l'indagine della magistratura avrà ritenuto "non colpevoli"... ci pare che l'umiliazione che hanno dovuto subire (le perquisizioni corporali, pubbliche e dei loro domicili) sia stato qualcosa di talmente grave per cui ulteriori addebiti "amministrativi" risulterebbero la beffa oltre il danno.

Ma è anche importante, come dicevamo prima, che emergano chiaramente (e si trovi soluzione) i rischi professionali che, dietro piccole azioni quotidiane, questa vicenda ha dimostrato che esistono.

Lavoratrici e lavoratori, lo abbiamo detto a più riprese, devono poter lavorare tranquilli.


Aspettiamo proposte, suggerimenti, mozioni di assemblea, e perchè no, iscrizioni alle RdB (scarica qui la scheda di adesione)
al nostro fax 06 233200763 o via email all'indirizzo info@agenziefiscali.rdbcub.it.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni