Lazio - Il referendum a largo Leopardi ha detto NO alla meritocrazia a marcia indietro!

Risultato netto! Adesso vedremo quanto conta per gli altri la volontà dei Lavoratori.

Roma -

C’ è chi dice no! Con il referendum fra il personale della Direzione centrale dell'Agenzia del Territorio, al seguente quesito:

“Sei d’accordo ad assegnare i residui dei fondi per le particolari posizioni degli anni 2006-2007 con valutazione retroattiva del Dirigente?”

 

Votanti 126

NO 123

SI 2

Bianche 1

 

Avevano diritto al voto 299 lavoratori esclusi gli assenti e il personale con incarico dirigenziale (40).

 

Avevamo iniziato questa vertenza da soli e oggi con grande soddisfazione scopriamo di essere in ottima compagnia, quella dei lavoratori che hanno mandato un forte segnale contro qualsiasi accordo di meritocrazia retroattiva. Nella prossima trattativa vedremo quale sarà il peso di questo risultato per l’amministrazione, per le altre Sigle Sindacali e soprattutto per le RSU.

 

Noi ribadiremo la nostra contrarietà assoluta ad ogni forma di meritocrazia retroattiva raccogliendo così la volontà dei lavoratori. Inoltre chiederemo l’immediato pagamento delle indennità e dei residui con le modalità già espresse nella nostra proposta.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni