Lazio - Territorio, FPSRUP 2008 2009 uffici centrali: vince il buonsenso

Roma -

Dopo 2 anni dall’ultima trattativa in direzione centrale dove si erano  introdotte le cosiddette “valutazioni retroattive“ fortemente contestate da USB, si torna al tavolo  per decidere la ripartizione del budget d’ufficio relativo agli anni 2008 e 2009.

 

A forza di insistere e non firmare accordi capestro USB ottiene il ravvedimento dell’amministrazione che, finalmente, usando il buon senso e abbandonando il metodo valutativo  retroattivo, messo in campo per l’ assegnazione delle somme residue dei budget  d’ufficio 2006 e 2007, decide di distribuire i 138.000 euro del residuo 2008 e il residuo 2009 (da calcolarsi nel prossimo incontro) ad integrazione del premio di produttività già pagato e cioè in base ai giorni di presenza e all’Area di appartenenza.

 

Come tutti i colleghi ricorderanno USB si oppose tenacemente al metodo delle “valutazioni retroattive” portato avanti in maniera ostinata una battaglia contro l’amministrazione e la maggior parte dei sindacati che fregandosene del parere dei lavoratori degli uffici centrali, che si erano espressi in un referendum indetto dalla nostra organizzazione sindacale e a cui aveva partecipato più della metà dei lavoratori, sottoscrivevano una pessima ripartizione relativa agli anni 2006 e 2007.

 

Quel referendum ha aperto la strada all’attuale proposta che finalmente rifiuta il sistema che si intestardiva a legare la valutazione al merito. Per noi valutazione non fa rima con merito ma con raccomandazione.

 

Finalmente si cresce riconoscendo gli sbagli passati ed usando il buon senso nell’accogliere le esplicite richieste dei lavoratori votate in un referendum. Quindi subito al via i pagamenti del 2008 e per il bugdet d’ufficio del 2009 ci si rincontrerà a breve per chiudere questa trattativa cercando, per il futuro, di determinare criteri chiari e condivisi a cui corrispondere nuove indennità che rispecchino la reale situazione.

 

Così come per le progressioni economiche anche la distribuzione degli incentivi sta per concludersi con ottimi risultati e questo è stato possibile anche grazie al continuo e costante sostegno che date con le vostre iscrizioni a USB. Dare forza ad USB vuol dire avere maggiori diritti e anche maggiori soldi in tasca. Non male in un periodo di crisi come questo.

 

Scarica il comunicato e gli accordi in fondo alla pagina

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni