Lecco Agenzia Entrate. Nuova assemblea

Lecco -

Dopo la pausa delle festività è ripresa la mobilitazione dei colleghi di questo ufficio con la prima delle assemblee già programmate e richieste alla Direzione per i prossimi giorni ad orari sempre differenti.

L’assemblea di oggi,  11/01/06 si è tenuta  alle ore 11.00 si è concentrata sulla valutazione dell’incontro del 28/12/05 tra i rappresentanti dell’Agenzia e le OO.SS. nazionali riguardante l’intesa raggiunta relativa alle progressioni all’interno delle aree.

Sono stati chiariti i punti essenziali dell’intesa siglata, in attesa  di ulteriori sviluppi e indicazioni prettamente tecniche  ( presentazione dell’istanza, scadenze, personale interessato ecc).

L’argomento era già stato trattato all’indomani dell’incontro del 28/12/05 ed è stato ripreso ed ampliato oggi in considerazione del rientro di quasi tutti i colleghi .

In attesa di precisazioni in merito alla progressione economica  ventilata e siglata è stato sottolineato che RDB non ha firmato l’accordo del 28/12/05 temendo amare sorprese future per i dipendenti dell’Agenzia e pertanto è stato ammonito di non abbassare la guardia, di non farsi illusioni di aver raggiunto particolari traguardi economici vantaggiosi ma di attendere gli sviluppi del caso.

Ancora  interesse oggi  ha avuto l’ attuazione dei 15 minuti di pausa ogni due ore prevista dalla L 626 per gli operatori ai video terminali dal momento che è stato ancora confermato che i colleghi addetti a tale tipo di servizio NON usufruiscono di tale diritto, sia per scrupoli personali,  per attaccamento al lavoro, per timore di mostrarsi scortesi col pubblico,  sia perché la coda di utenti in attesa è lunga,  per arretrati di lavoro o  per non in inimicarsi il  dirigente o il collega.

Ancora una volta si è risposto e considerato che gli “scrupoli” di  questi colleghi sono comuni a quelli di tutti gli altri colleghi che svolgono altre attività sia in questo Ufficio che nelle altre sedi dell’Agenzia delle Entrate di tutto il Paese e soltanto ora,  valutando come siamo considerati e trattati ci si rende conto di non chiedere e pretendere nulla di particolare,  se non il rispetto di un proprio diritto ed  anzi, è stato considerato che è proprio per non usufruire e pretendere questi elementari diritti che ci dobbiamo confrontare con una controparte dormiente, insensibile alle nostre richieste perché il lavoro viene comunque e sempre portato a termine, dunque si è insistito con i colleghi del front office per il rispetto di questa pausa, motivandola come proprio diritto ad eventuali contestazioni dei contribuenti.

Si rinvia la discussione per altri aggiornamenti al giorno   12/01/06  h 10.30.

L’assemblea è stata sciolta alle ore 11.30 come previsto.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni