Lombardia - Entrate, APERTURA CASSETTE DI SICUREZZA SU BASE VOLONTARIA?

Milano -

Il 21 ottobre, poi il 2 novembre, ed infine durante l'incontro che si è svolto il 3 novembre nell'ambito del tavolo permanente sulla sicurezza, USB ha chiesto alla DR Lombardia di aggiornare i protocolli di sicurezza relativi alle attività esterne. Aggiornamento che per noi si rendeva necessario a causa dell'aumento dell'indice RT nella nostra regione. L'indice RT incide infatti sulla valutazione complessiva del rischio delle attività. Se l'attività diventa di rischio MEDIO-ALTO, anche a causa dell'aumento dell'indice RT, l'accordo del 28 luglio ne vieta lo svolgimento.

La DR ci ha ignorato fino all'incontro del 3 novembre, nel corso del quale ha prima sostenuto la sostanziale irrilevanza dell'indice RT nella valutazione del rischio, lanciandosi in una fantasiosa interpretazione giuridica dell'accordo del 28 luglio, per poi arrivare ad ammettere implicitamente che comunque le aperture delle cassette di sicurezza non si possono sospendere (a sospendere le udienze in CTP e CTR ci hanno dovuto pensare le stesse commissioni), perché si tratta di un servizio necessario all'economia. 

USB ha ribadito la richiesta di sospensione immediata dell'attività di apertura delle cassette, perché per noi la salute viene prima degli obiettivi e delle esigenze dell'economia, ricordando a tutti che i Direttori Provinciali, in qualità di datori di lavoro, ai sensi del D.lgs 81/2008, sono penalmente responsabili della salute delle Lavoratrici e dei Lavoratori.

Abbiamo chiesto anche che venisse redatto un verbale dell'incontro, per dovere di trasparenza nei confronti delle Lavoratrici e dei Lavoratori. Ci siamo scontrati con la resistenza della DR, che si ostina a non voler redigere verbali degli incontri.

Ieri pomeriggio ci è stata però trasmessa una nota della DR dove sono state messe per iscritto alcune delle informazioni che ci sono state fornite durante l'incontro.

Leggendo il documento (per la precisione a pagina 2, nel punto in cui si parla di attività esterne), ci è subito saltato all'occhio il seguente passaggio: "Le uniche altre attività esterne attualmente svolte presso le DDPP sono quelle relative ALL’APERTURA DELLE CASSETTE DI SICUREZZA. Il servizio è svolto a seguito di richiesta del contribuente, SU BASE VOLONTARIA e previa valutazione del rischio e della dotazione dei presidi di prevenzione."   
Secondo quanto precisato nell'informativa quindi (ci chiediamo come mai questo elemento non sia stato sottolineato durante l'incontro) i Lavoratori che hanno svolto fino ad oggi l'attività di apertura delle cassette di sicurezza sarebbero tutti volontari.  

USB è intenzionata a verificare la veridicità dell'affermazione della Direzione Regionale, posto comunque che a nostro avviso la volontarietà non incide sul fatto che, in assenza di un protocollo di sicurezza aggiornato, i datori di lavoro, unici e soli penalmente responsabili della salute dei propri dipendenti, espongono gli stessi ad un rischio non giustificabile.

Chiediamo pertanto a tutte le Lavoratrici e a tutti i Lavoratori ai quali, in assenza dell'elemento della volontarietà, è stato richiesto fino ad oggi lo svolgimento dell'attività di apertura cassette di sicurezza, di segnalare tale circostanza ai nostri delegati territoriali o all'indirizzo lombardia.agenziefiscali@usb.it

Precisiamo comunque che domani, 6 novembre, entrerà in vigore in Lombardia l'art. 3 comma 4, lettera I, del DPCM 3 novembre 2020.

Tale norma prevede che "i datori di lavoro pubblici limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in relazione alla gestione dell'emergenza; il personale non in presenza presta la propria attività lavorativa in modalità agile.".


Tra le attività indifferibili da rendere in presenza individuate dalle note nn.44271 del 30-03-2020, 61794 del 13-05-2020 e 71616 del 03-06-2020, della Direzione Regionale della Lombardia e dai successivi atti dispositivi adottati dalle Direzioni Provinciali non rientra l'attività di apertura delle cassette di sicurezza.

USB PI AF Lombardia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati