NO AL BLOCCO DI NUOVE APERTURE DELLA PROCEDURA DI MOBILITA' VOLONTARIA REGIONALE DAL 2004 AL 2008

Venezia -

La sottoscritta O.S. non sottoscrive l’accordo della mobilità regionale 2006-2007,  in quanto non si tratta dell’apertura a tutti di un nuovo bando per la mobilità, ma semplicemente di una  inclusione di solo coloro che erano stati esclusi, per avendone i titoli (non c’era capienza in entrata o uscita di posti), alla graduatoria del 2004 con la conseguenza del discutere di accordi per una futura mobilità volontaria solamente a partire dal 2008.

Inoltre, questo accordo, è figlio dell’accordo 2004, che ha posto paletti, a nostro avviso sbagliati, alla mobilità volontaria, introducendo regimi speciali per taluni uffici (quelli inseriti in fascia D dell’accordo che difatti diventano mondi a parte) e ponendo lo sbarramento delle 3.500 ore di effettivo servizio consuntivato per poter accedere alla procedura di mobilità, e non ultimo, il divieto dello scambio sede tra uffici del medesimo comune con l’unica eccezione di Venezia centro-storico e terraferma.

Per tutti questi motivi la RdB/CUB non sottoscrive quello che ritiene un brutto accordo che limita la mobilità VOLONTARIA e si impegna a sviluppare assemblee in tutti i posti di lavoro che lo richiederanno.
 

Venezia 05/06/2006

La delegazione trattante RdB/CUB
Giacon – Marassi - Borrelli

 


  Scrivici : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet

Per ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni :iscriviti alla Mailing List


 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni