Novara. Entrate... stato di agitazione e sciopero

Novara -

In data 30.01.2007 l’ assemblea dei lavoratori dell’Agenzia delle Entrate di Novara, all’unanimità, rilevata l’indisponibilità della Dirigenza dell’ufficio ad affrontare problemi organizzativi più volte segnalati, stante  il perdurare di situazioni di gravissimo disagio, in particolare per quanto riguarda il servizio di front-office per il considerevole afflusso di utenza registrato dall’inizio dell’anno e contestuale  diminuzione degli addetti, ha approvato la prosecuzione dello stato di agitazione del personale  con conseguente attuazione di una serie di iniziative di lotta non ultima, in assenza di risposte concrete alle richieste dei lavoratori, l’indizione per il giorno 16.02.2007 dalle ore 12.00 alle ore 13.00 di un’ora di sciopero.

La R.S.U. evidenzia che la situazione venutasi a creare è divenuta insostenibile con gravissimi disagio oltre che per i lavoratori addetti allo sportello anche per l’utenza e necessita di un immediato intervento da parte di una dirigenza sino ad oggi incapace di fornire adeguate risposte alle esigenze dei lavoratori e dell’utenza. Prova ne è la giornata di ieri 30.01.2007 che di fronte alle proteste dell’utenza a seguito della chiusura anticipata degli sportelli per assemblea sindacale ha visto la Dirigenza dell’Ufficio brillare per la sua assenza. Gli addetti si sono trovati a spiegare ad un’utenza legittimamente “inferocita” dopo lunga attesa che era diritto dei lavoratori partecipare ad un’assemblea e che i  dirigenti dell’Ufficio con cui i contribuenti pretendevano di parlare erano tutti e tre assenti, né risultava delegato alcuno alla loro sostituzione. Non solo. Da giorni i tutorati si ritrovano nei fatti senza la dovuta puntuale assistenza, gli addetti allo sportello sono lasciati a risolvere da soli eventuali problemi in assenza di referenti.

In particolare, nell’immediato chiede che venga attivato in merito un confronto con le rappresentanze dei lavoratori al fine di:

-         verificare la reale possibilità con l’organico attualmente assegnato all’area servizi di ottimizzazione del servizio con  copertura di tutti gli sportelli esistenti sulla carta senza discapito delle ulteriori attività dell’area  e conseguente riorganizzazione dell’Ufficio qualora, come sembra nei fatti, la dotazione organica dell’area risulti insufficiente;

-         prevedere la formazione di una rosa di addetti, anche di aree diverse, da coinvolgere nell’attività di  front-office in caso di “emergenza”;

-         una migliore gestione degli appuntamenti prevedendo ad esempio per professionisti ed agenzie immobiliari appositi sportelli ed impedendo che gli stessi intasino, tra appuntamenti e biglietti elimina-code prelevati in serie,  tutti gli sportelli disponibili con conseguente grave disagio dell’utenza costretta a code ed attese interminabili;

-         sostituzione dell’elimina-code attualmente in dotazione con altro, già  attivo in altri uffici, che permetta di regolare ed ottimizzare il servizio  evidenziando l’impossibilità di erogazione dello stesso in giornata.         

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni