Prolungata fino al prossimo 25 febbraio la consultazione referendaria sugli accordi relativi alle progressioni economiche

Roma -

Al termine della giornata di venerdì 18 febbraio hanno votato poco più di 9 000 lavoratori.

Molti ci hanno segnalato invece difficoltà tecniche, non dipendenti dalla nostra volontà, che hanno impedito la convalida dei voti espressi.

Altri lavoratori ci hanno scritto per chiederci di poter votare malgrado la loro assenza dall'ufficio nella settimana del referendum.

Infine, la massiccia partecipazione alla manifestazione nazionale di venerdì 18 febbraio 2011, contro la riforma Brunetta e contro l'accordo firmato da Cisl, Uil e Salfi il 4 febbraio, ha di fatto impedito a molti partecipanti di votare nella giornata di venerdì.

Perciò abbiamo reso disponibile la pagina del voto ancora per tutta la settimana, fino al prossimo venerdì 25 febbraio.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni