Toscana - Entrate, sede Dp di Lucca ... solo tante buone parole

Lucca -

Giovedì 23 luglio la USB ha incontrato nuovamente il Sindaco di Lucca per richiedere la disponibilità di un immobile che consentisse di riportare in città l’Ufficio dell’ Agenzia delle Entrate, unitamente all’ Agenzia del Territorio attualmente collocata in via del Brennero. Stavolta si è trattato di un incontro congiunto, in quanto era presente anche un dirigente della nostra amministrazione. La USB si è attivata per un nuovo incontro all’ indomani della pubblicazione di un articolo sulla stampa locale, che vi alleghiamo al comunicato, dopo aver contattato anche la Direzione Regionale. Il Sindaco Tambellini si è mostrato disponibile, ha manifestato l’intenzione dell’attuale amministrazione comunale di voler riportare il nostro ufficio in città e ci ha illustrato due possibilità di sedi, cioè il vecchio ospedale Campo di Marte e l’ex Manifattura Tabacchi, invitandoci a prendere visione almeno dall’ esterno dei due immobili.

 

 

Pertanto, all’uscita dall’incontro, ci siamo recati presso gli immobili indicati, e successivamente presso l’immobile di Guamo. USB ha voluto mostrare anche alla nuova dirigenza regionale la situazione di grave difficoltà che siamo costretti a vivere presso la sede attuale, sia per le enormi difficoltà dovute all’ubicazione dell’immobile, peraltro totalmente privo di collegamenti e sprovvisto persino di un parcheggio adeguato, che per la situazione ambientale interna.

 

 

Successivamente la nostra amministrazione ha contattato più volte l’amministrazione comunale, ma purtroppo quelle che erano sembrate intenzioni serie si sono mostrate, ancora una volta, intenzioni che rimangono … sulla carta di giornale. Infatti nell’ incontro di oggi in Direzione Regionale c’è stata la conferma ufficiale di quello che USB sapeva da alcuni giorni, e cioè che al momento le possibilità di un immobile messo a disposizione da un’amministrazione pubblica per tornare in una sede consona al nostro ufficio sono sfumate.

 

 

Esprimiamo tutto il nostro rammarico, ma assicuriamo ai colleghi che USB non si fermerà, come mai ci siamo fermati in tutti questi anni.

Alcuni risultati sono stati ottenuti: rammentiamo ad esempio che la nostra situazione da sardine in scatola, all’ indomani della riorganizzazione, è stata alleviata grazie alle pressioni di USB sulla Direzione Regionale, che acquisì il secondo piano del contiguo immobile di Equitalia dove è attualmente collocata la nostra area legale, dandoci almeno un poco di respiro e di spazio.

 

 

Stiamo percorrendo comunque altre strade, ve ne parleremo quando ci saranno nuovi sviluppi.

 

In fondo alla pagina trovi l'articolo del quotidiano locale

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni