Toscana - Entrate, USB scrive alla DR per segnalare la situazione degli UPT

Firenze -

Abbiamo scritto alla Direzione Regionale per segnalare che la situazione degli Uffici Provinciali del Territorio è generalmente critica dal punto di vista della dotazione organica, dato che da molti anni ormai non vengono effettuate assunzioni e che l’età media dei dipendenti è elevata.

In tutte le Conservatorie si verificano difficoltà di gestione, che a breve e medio termine si aggraveranno a causa del pensionamento di molti colleghi.

A questo si aggiunge la maggiore incidenza di assenza per malattia, dovuta appunto all’età più avanzata.

Questa situazione ha già comportato in alcune province la necessità di rafforzare il personale dell’area territorio spostando alcuni colleghi dell’area entrate.

In questo contesto che USB aveva già segnalato, si inserisce la previsione di una paventata apertura pomeridiana degli uffici Area Territorio che peggiorerà ulteriormente la situazione.

I servizi forniti dall’Ufficio Provinciale del Territorio sono rivolti, nella quasi totalità, a professionisti, diversamente da ciò che avviene negli Uffici Territoriali e che quindi un ampliamento dell’orario di apertura al pubblico non porterà sostanziali miglioramenti nella fornitura di servizi al “cittadino”.

 

Diversi anni fa l’Agenzia del Territorio aveva già sperimentato, anche nella nostra regione, l’apertura pomeridiana degli uffici, arrivando poi alla conclusione che tale apertura era antieconomica, data la scarsità di affluenza dell’utenza nelle ore pomeridiane.

 

Se già allora la sperimentazione nazionale evidenziò come fosse antieconomica un’apertura pomeridiana, figuriamoci oggi con l’avvento ormai preponderante dei servizi telematici.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni