Un altro passo verso le progressioni economiche

Parere favorevole dalla Funzione Pubblica sull'ipotesi di contratto integrativo

Oggi l’AAMS ci ha comunicato che con nota del 31 luglio il Dipartimento della Funzione Pubblica ha espresso parere favorevole sull’ipotesi di Accordo integrativo per il personale AAMS - Sessione negoziale 2009, sottoscritta in data 21 aprile 2009.

 

L’accordo aveva quantificato le risorse del fondo per le politiche di sviluppo  per il 2009 e ne aveva riservato una parte per le progressioni economiche dei 410 lavoratori che sarebbero risultati esclusi dalla prima ondata di passaggi con decorrenza 2008.

 

Avevamo apposto la nostra firma pur non condividendo i meccanismi farraginosi della procedura che ricordiamo prevede una scheda di valutazione individuale compilata dal dirigente in modo assolutamente discrezionale e senza la garanzia di una commissione che supervisioni i voti e ne controlli l’uniformità di attribuzione su tutto il territorio nazionale.

 

Riteniamo che si stia facendo un primo passo avanti per riconoscere ai lavoratori dei Monopoli gli stessi diritti dei lavoratori delle Agenzie Fiscali, ma non possiamo cantare vittoria e fermarci qui.

 

Ci sono ancora i lavoratori della prima area F2 che non hanno posizioni economiche da occupare  e non possono transitare in seconda Area perché l’organico è al completo… per costoro rimane solo la speranza di un prossimo aumento degli organici o il graduale turn over con i pensionamenti della Seconda Area, sempre che vengano accantonate le risorse occorrenti.

 

Chiederemo che già dal fondo 2009 vengano stornate le risorse da destinare alle progressioni di questi lavoratori e che ci si attivi immediatamente per applicare complessivamente il contratto nazionale del comparto agenzie fiscali che prevede il transito di tutto il personale in servizio in prima area alla seconda.

 

È arrivata l’ora di combattere anche per i 65 lavoratori che hanno il diritto di passare dalla prima alla seconda area, un diritto previsto da ben due contratti nazionali che non si è mai realizzato nell’AAMS mentre si è riusciti a farlo nelle Agenzie Fiscali.

 

L’Amministrazione ha comunicato che entro breve termine convocherà le Organizzazioni Sindacali per la sottoscrizione dell’accordo definitivo ed in quella sede chiederemo che si giunga ad un ulteriore accordo per il passaggio di area di tutti i lavoratori di prima area.

 

Ogni diritto a cui si rinuncia è un passo indietro per tutti

 

e una rinuncia alla nostra dignità.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni