Veneto - Entrate, Cronaca con meraviglia

Padova -

[...]  Ieri, martedì 14 settembre, a 9 mesi esatti dall’attivazione della DP di Padova, si è svolto il primo degli incontri calendarizzati, su nostra sollecitazione, con la Direzione della DP di Padova, con all’Ordine del Giorno: i carichi di lavoro degli Uffici Territoriali di PD1, PD2, Cittadella e Este.

 

La Direzione ha fornito i prospetti relativi ai carichi di lavoro del Front e del  Back Office dei 4 Uffici che compongono la DP di Padova.

 

Noi come USB abbiamo sottolineato che i dati forniti sono assolutamente carenti, perché sono del tutto assenti i dati relativi alla distribuzione dei carichi di lavoro in ordine alle attività di controllo e rimborso di competenza degli Uffici Territoriali.

 

La Direzione ha garantito che gli stessi saranno consegnati alle RSU e alle OO.SS., in occasione del prossimo incontro previsto per mercoledì 22 settembre.

La situazione di sofferenza, esposta dai Direttori Territoriali e del Capo Sala di Padova 1, è suffragata dai dati relativi ai primi sette mesi del 2010 ( da gennaio a luglio compreso), dai quali è emerso con chiarezza come il disagio espresso in più occasioni dai lavoratori di questi Uffici e dalla nostra O.S., per i carichi di lavoro insostenibili, fosse ben motivata.

 

Si prenda a riferimento solo un dato: l’impossibilità degli Uffici di evadere tutti gli appuntamenti prenotati on-line e conseguente aggravio su tutti gli sportelli che servono l’utenza non prenotata, la situazione di enorme difficoltà nella registrazione degli atti (è emersa una situazione davvero insostenibile), nella lavorazione delle successioni (rischio di scadenza triennale) ed una conseguente difficoltà di esaurire il lavoro che si dovrebbe fare in back-office.

 

Risultato immediatamente tangibile: accumulazione di un numero enorme di ore di straordinario (che vengono utilizzati per gestire l’ordinario), pause pranzo sempre più brevi per chi sta al front-office, etc.

 

Ossia le difficoltà di gestione del lavoro scaricate sui dipendenti, in numero evidentemente esiguo per affrontare un lavoro sempre crescente. [...]

 

Scarica il testo integrale del comunicato in fondo alla pagina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni