Veneto - Entrate, le attività indifferibili svolte in presenza SOLO PER IL TEMPO STRETTAMENTE NECESSARIO

Verona -

Abbiamo inviato una diffida alla Dp di Verona per ribadire che i lavoratori in servizio in ufficio per svolgere lavorazioni indifferibili, al termine delle stesse devono tornare immediatamente a casa in lavoro agile.

Ci riferiamo in particolare alla situazione del personale in turno per l’effettuazione delle lavorazioni considerate indifferibili, che viene trattenuto in ufficio per l’intero orario di lavoro anzichè per il solo tempo strettamente necessario a svolgerle, alternando così presenza in ufficio e lavoro agile nella stessa giornata, come ad esempio avviene per: attività di sportello e di assistenza telefonica oltre l’orario di apertura al pubblico; gestione della corrispondenza, attività di organizzazione del lavoro dei colleghi in lavoro agile ed altre attività c.s. di supporto.

Già con diffida mandata per PEC il 15 marzo 2020 a tutti gli uffici dell’Agenzie delle Entrate e delle Dogane e dei Monopoli, questa organizzazione ha richiamato la necessità di limitare la presenza del personale negli uffici ai soli casi in cui la presenza fisica fosse indispensabile per lo svolgimento delle attività indifferibili e per il tempo strettamente necessario al loro completamento.

 

In allegato trovate la diffida inviata

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni