Agenzie Fiscali - Meno salario per tutti!

Roma -

Immaginiamo il CUD del prossimo anno. Vedendo le imposte pagate potremmo avere una lieta sorpresa: ce ne sono state prelevate un po’ meno dell’anno precedente… Effetto della famosa riduzione fiscale?

 

NO

 

Effetto del mancato pagamento del  comma 165! E si perché se sulle ritenute magari troviamo qualche centinaio di euro in meno vuol dire che sul nostro salario ci saranno 3.500-4.000 euro in meno.

 

Proviamo a capire quello che sembra essere un mistero incomprensibile. Con i fondi del comma 165 si paga ogni anno l’indennità di professionalità ai lavoratori delle Agenzie (circa 2500 lordi medi pro capite), la produttività collettiva e ne avanza anche per fare altro.

 

Il decreto relativo all’anno 2007 è stato ritirato dopo il rilievo della Corte dei Conti, ma proviamo a capire quali sono i passaggi perché questi fondi finiscano nelle nostre buste paga. Dopo l’eventuale firma del Ministro,  il decreto va alla Corte dei Conti per la registrazione e quest’ultima dovrebbe avere 30 giorni per fare eventuali rilievi, dopodichè si possono convocare le OO.SS. per gli accordi che determineranno la distribuzione di questi fondi e poi finalmente dopo qualche mese necessario per la parte amministrativa-contabile i fondi potranno arrivare nella nostra busta paga.

 

Ammettiamo per assurdo che il Ministro firmi lunedì 15 luglio. Il decreto andrà alla Corte dei Conti che lo restituirà con il visto non prima di settembre. Vista la pausa del mese di agosto, verso  ottobre le Agenzie convocheranno le OO.SS. e “velocemente” si farà un accordo per pagare i lavoratori. È già tardi: si arriverà al prossimo anno.

 

Abbiamo voluto parlare dell’ipotesi più ottimistica, quasi fantascientifica.

 

La realtà è diversa e, a prescindere dal decreto legge 112 del 25 giugno, che prevede enormi tagli alle nostre risorse, oggi noi siamo costretti a combattere per avere dei soldi che ci siamo guadagnati con il nostro lavoro nell’anno 2006.

 

Ecco il perché non ci basta mobilitarci per lo sblocco. Il nostro salario è a rischio, abbiamo già perso per il 2008. E cosa sono 50-70 euro in due anni di aumento contrattuale paragonati a 3.500 euro del comma 165? È indispensabile cambiare la legge. Ci vogliono di nuovo costringere alla difesa… invece noi vogliamo andare oltre.

 

Abbiamo già dichiarato lo stato di agitazione del personale delle Agenzie. Il nostro obiettivo è

 

LO SBLOCCO IMMEDIATO E LA RIFORMA DEL COMMA 165

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni