Ed ora mobilitazione: nessuna delega di firma deve essere attribuita ai lavoratori privi di incarichi!

Roma -

Paradossalmente in questi anni nonostante l’aumento degli incarichi di responsabilità,  sono aumentate le responsabilità dei lavoratori anche attraverso lo strumento delle deleghe di firma: ebbene il mancato finanziamento degli art 17 e 18, in alcuni territori, sta producendo un ulteriore inaccettabile scarico di responsabilità verso il basso!

A ciò si aggiunga l’attribuzione di deleghe di firma anche nei confronti di personale di seconda area, e l’utilizzo equivoco di  deleghe di firma che in realtà sempre più nascondono deleghe di funzione aggirando di fatto anche le disposizioni in materia di responsabile del procedimento. 

E’ora di stabilire in modo certo ed incontrovertibile che le responsabilità organizzative debbono rimanere esclusivamente in capo ai Dirigenti degli uffici e alle POER (tra l’altro profumatamente pagati… )

A maggior ragione in questa situazione di caos organizzativo, determinato anche da una riorganizzazione volta solo a trovare una ragione ad incarichi dirigenziali o semidirigenziali, il personale ha bisogno di tutele anche attraverso una copertura assicurativa a carico dell’Amministrazione, e non di vedersi attribuite ulteriori responsabilità, mentre, tra l’altro, il nostro salario accessorio viene sistematicamente ridotto.

Per questi motivi abbiamo diffidato tutti i dirigenti dell’Agenzia delle Entrate dall’emettere atti di delega di firma nei confronti dei lavoratori privi di incarichi e a ritirare quelli effettuati, chiedendo allo stesso tempo l’apertura di un tavolo di confronto politico nazionale sulle responsabilità e sui rischi professionali.

Un tema ormai non più rinviabile per riportare il tema delle responsabilità nei giusti binari e consentire ai lavoratori di lavorare davvero in sicurezza.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni