Emilia Romagna - Ancora silenzio dalla Dp di Bologna, ma anche dalla Dr, sulle dichiarazioni di parentela ai fini delle incompatibilità.

Bologna -

RdB ha inviato ieri all'amministrazione (regionale e centrale) una nuova richiesta di sospensione della raccolta di dati sensibili sui legami di parentela e affinità dei lavoratori dell'Agenzia delle Entrate.

 

Tale indagine, incardinata su una più ampia ricognizione ai fini della rilevazione di situazioni di incompatibilità funzionale e ambientale, è partita con il piede sbagliato e rischia di finire con un contenzioso.

 

L'invito, rivolto all'amministrazione in tutti i suoi livelli di responsabilità, è a ripensare diversamente l'approccio a un tema sul quale la nostra organizzazione sindacale è disposta a confrontarsi. Ma senza confusione e senza sconfinamenti in ambiti che puzzano di abuso di potere d'ufficio.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni